Picchia la compagna per 4 anni anche davanti al figlio, braccialetto elettronico per un 23enne nel Crotonese

Le violenze, iniziate nell’estate del 2019, si sono interrotte solo al termine della querela presentata nel dicembre del 2023
botte compagna

I carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di un indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale ai danni della propria compagna. Il ventitreenne, di origini romene, ha ripetutamente aggredito e minacciato la compagnia, alla presenza del piccolo figlio: per lui il gip del Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura, ha emesso la misura cautelare del divieto di accesso ai luoghi frequentati dalla persona offesa con applicazione del braccialetto elettronico.

Le violenze andavano avanti dal 2019

I comportamenti subiti dalla giovane donna di 23 anni sono iniziati nell’estate del 2019 e si sono interrotte solo al termine della querela presentata presso la Tenenza carabinieri di Isola di Capo Rizzuto nel dicembre del 2023.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Difendiamo il prodotto italiano" è lo slogan della mobilitazione degli agricoltori
Tra i rifiuti bruciati c'era anche della plastica, i cui fumi inalati rischiano di provocare un avvelenamento da sostanze chimiche tossiche e danni alla trachea, alle vie respiratorie e ai polmoni
È il modello che viene utilizzato per il versamento di tributi, contributi e premi e permette, nella stessa operazione, anche la compensazione di eventuali crediti
In genere avviene dopo 10 anni, ma ci sono anche casi in cui interviene prima: in quali casi succede
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved