Calabria7

“Picchiata perché ho chiesto la paga”: la Procura di Catanzaro apre un’inchiesta

lavoratrice picchiata

La Procura della Repubblica di Catanzaro ha aperto un’inchiesta sulla vicenda di Beauty, la lavoratrice di 25 anni, di origini nigeriane, aggredita dal suo datore di lavoro, titolare di un lido-ristorante di Soverato in provincia di Catanzaro, perché aveva chiesto di essere pagata.

La giovane, che ha ripreso e trasmesso la scena dell’aggressione in un diretta social, si è presentata ieri nella sede della Compagnia di Soverato accompagnata dal suo avvocato, Filomena Pedullà per presentare denuncia. Il presunto aggressore è Nicola Pirroncello, di 53 anni, titolare del Mare Nostrum, incensurato, figlio di un carabiniere in pensione. (ANSA)

LEGGI ANCHE | Chiede stipendio e viene presa a calci a Soverato, Beauty presenta denuncia ai carabinieri

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, operativo il reparto Covid del Policlinico

Matteo Brancati

Turismo, Bikeitalia promuove la ciclovia dei parchi della Calabria

bruno mirante

Adeguamento sismico in 13 scuole, Provincia di Catanzaro ottiene finanziamento da 4 milioni

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content