Calabria7

Platì, commissione straordinaria: “Troppi atti di vandalismo”

Si ripetono, con cadenza ormai settimanale, atti di vandalismo e devastazione del campo di calcio a 5 e del realizzando parco urbano di località Arsanello, i cui lavori sono attualmente in corso.

Lo rende noto la commissione straordinaria che amministra il Comune di Platì, nel Reggino, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. “Nella vasta area di proprietà comunale – si legge in una nota – la commissione ctraordinaria, che, dal 2018, regge il Comune e che a maggio terminerà il proprio mandato, ha in atto un progetto di riqualificazione che prevede la realizzazione di aree gioco per bambini, di ristoro e pic – nic, di parcheggi e di massiccia ripiantumazione, mediante l’impiego di importanti risorse provenienti da fonti di finanziamento del Ministero dell’Interno. Ignoti hanno rimosso alcuni pali appena collocati per la perimetrazione dell’area, divelto le panchine del campo da gioco, asportato le reti delle porte, tranciati i cavi dell’illuminazione, reciso in più parti il reticolato di chiusura del campo e danneggiate alcune finestre degli spogliatoi.

Da ultimo, si è riscontrato un tentativo di allagamento dell’area prospicente il campo di calcio, probabilmente per ritardare i lavori di riqualificazione dell’area. La commissione straordinaria, che ha presentato denuncia per i predetti episodi, proseguirà senza sosta e con immutata determinazione nell’azione di recupero del sito. L’intento e l’auspicio della stessa commissione è dare concreta attuazione ad un’opera pubblica destinata alla libera fruizione della collettività platiese che soffre di una cronica carenza di spazi aggregativi, con particolare riferimento a quelli destinati ai giovani e ai bambini. “Un sogno” da tempo coltivato da quella parte sana di Platì che rischia di “infrangersi” contro un muro di ignoranza, indifferenza e rassegnazione”. (Foto ANSA)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Pretende trasferimento del suocero e prende a calci il medico

Matteo Brancati

Longo in Cittadella: “La Calabria ha bisogno di legalità e di migliorare lo standard sanitario”

Giovanni Bevacqua

Regione: si torna a lavoro, si discute su sospensione Nicolò e Romeo

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content