Calabria7

Politiche 2022, Francesco Pitaro: “All’opposizione per recuperare l’identità sociale del Pd”

“E’ apprezzabile l’onesta’ intellettuale, rara avis nella politica nazionale, che ha spinto Enrico Letta ad annunciare che non si ricandiderà alla guida del partito. Al Pd, specie nel Mezzogiorno, occorre recuperare la sua storica identità sociale e l’impegno per dare credibilità al progetto di Paese che dà pari diritti al Nord e al Sud dentro un’Europa solidale”. Ad affermarlo in una nota è Francesco Pitaro candidato al Senato per il Pd nel collegio Catanzaro – Vibo Valentia – Reggio Calabria. “Con il segretario regionale Nicola Irto, punto di riferimento nel Senato della Repubblica, è stato avviato il nuovo corso del Pd dopo anni di commissariamento distruttivo, e la prima disamina delle cause della sconfitta – dichiara Pitaro – incoraggia tutti noi a fare di più e meglio per riavvicinare il Pd alla società reale. Personalmente, non avverto, nonostante l’insuccesso elettorale, alcun ripensamento su quanto fatto e detto nel corso della breve campagna elettorale che mi ha messo in contatto con persone, famiglie e imprenditori che combattono con una quotidianità sferzante di crisi economica e su cui grava l’assenza di futuro”.

Pitaro (Pd): “Contrastare gli attacchi dei sovranisti”

“Migliaia di grazie a chi domenica scorsa ha scelto il Pd e la mia persona. L’obiettivo adesso – precisa Pitaro – è senz’altro vigilare affinché chi ha vinto le elezioni non amplifichi i divari Nord-Sud attuando l’autonomismo differenziato e non isoli l’Italia in Europa, ma soprattutto va indirizzato a fermare le diseguaglianze sociali e nel Sud il declino economico e la progressiva perdita di diritti dei suoi 20milioni di cittadini. Stare all’opposizione non è una sciagura. Dal 2018 il Pd, assumendosi la responsabilità di contrastare gli attacchi dei sovranisti, si è eccessivamente identificato con le Istituzioni e con le élite del Paese e dell’Europa, allontanandosi dai bisogni dei cittadini. La collocazione all’opposizione, può essere l’occasione per riprendere il dialogo con le istanze del Paese reale e a rilanciare le alleanze con le forze progressiste, politiche e sociali, che in Italia sono nettamente maggioranza”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Dalle Preserre catanzaresi lo sciopero delle luci, sindaci e imprenditori uniti contro il caro bollette

Maria Teresa Improta

Morto in rogo San Ferdinando: disposta perizia tecnica sulle cause

manfredi

Catanzaro inarrestabile: battuto anche il Monopoli grazie al solito Vandeputte

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content