Polizia, controlli in attività commerciali del Crotonese

arresti reggio

Nell’ambito di più ampi piani di controllo finalizzati al monitoraggio delle attività commerciali operanti sul territorio comunale ed al controllo del possesso delle prescritte autorizzazioni amministrative, nonché alla prevenzione e repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e alla tutela dei minori, sono stati disposti nei giorni scorsi, approfonditi e specifici controlli nel comune di Isola di Capo Rizzuto e nella frazione di Le Castella.

Nello specifico nella giornata del 2 luglio u.s., personale della Divisione P.A.S.I. unitamente a personale della Squadra Mobile e a personale dell’A.A.M.S. di Catanzaro, ha effettuato nr. 04 controlli amministrativi nel comune di Isola di Capo Rizzuto, all’esito dei quali ha elevato sanzioni amministrative, per un ammontare di euro 103.000,00 ed inoltre ha provveduto al sequestro di 15 postazioni internet, e congegni elettronici del tipo Totem – giochi promozionali, poiché non rispondenti alle caratteristiche di legge.

Nello specifico nella giornata del 2 luglio u.s., personale della Divisione P.A.S.I. unitamente a personale della Squadra Mobile e a personale dell’A.A.M.S. di Catanzaro, ha effettuato nr. 04 controlli amministrativi nel comune di Isola di Capo Rizzuto, all’esito dei quali ha elevato sanzioni amministrative, per un ammontare di euro 103.000,00 ed inoltre ha provveduto al sequestro di 15 postazioni internet, e congegni elettronici del tipo Totem – giochi promozionali, poiché non rispondenti alle caratteristiche di legge.

Nella mattinata di venerdì 12 luglio u.s., personale della Questura di Crotone, Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, unitamente a personale dell’Ufficio di Gabinetto, dell’U.P.G.S.P. e del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza e personale dell’ASL servizio SIAN di Crotone, al fine di effettuare controlli amministrativi ex. art 13 e 19 della legge n. 689/1981, ha effettuato nr. 04 controlli amministrativi nel comune di Isola di Capo Rizzuto e nella frazione Le Castella, all’esito dei quali ha elevato sanzioni amministrative per un ammontare di euro 50.924,00 ed inoltre ha provveduto al sequestro di 5 congegni elettronici del tipo Totem – giochi promozionali. In particolare nel retro di un bar veniva riscontrata la presenza di un piccolo locale all’interno del quale venivano sorpresi e successivamente identificate nr. 5 persone intente a giocare; nella circostanza venivano controllati sei apparecchi, del tipo Totem, tutti risultati illegali. Il servizio S.I.A.N. dell’A.S.P. di Crotone, per mancanza dei requisiti igienico sanitari, ha provveduto alla chiusura di un locale adibito a laboratorio e di due depositi di generi alimentari.

Nella stessa giornata del 12 luglio u.s., personale operante ha provveduto anche a svolgere servizi di controllo del territorio nel comune di Isola di Capo Rizzuto; nello specifico sono stati eseguiti 6 posti di controllo, identificate 90 persone ed è stata elevata una sanzione amministrativa per violazione al codice della strada.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
“Ci hanno ringraziato per l'aiuto che gli abbiamo dato. Hanno sofferto tanto ed hanno lavorato per superare la tragedia"
La vicenda riguardava dei buoni sottoscritti nel 2002, che Poste rifiutava di pagare perché riteneva fossero oramai prescritti
"I soldi stanziati per la Calabria, ad esempio, devono restare in Calabria, così come quelli assegnati ad ogni Regione”
"Si tratta del primo risultato dell’istituzione della facoltà di Medicina a Cosenza, perché è un investimento realizzato dall’Unical"
L’Autorità di bacino chiede nuovi approfondimenti. L’avvio del cantiere slitta a data da destinarsi. Intanto la sanità vibonese sprofonda
La minore veniva dapprima fatta bersaglio di minacce verbali per poi essere aggredita con pugni e schiaffi
Nella colluttazione l'anziano cadde a terra battendo la testa. Trasportato in ospedale, morì dopo due settimane di agonia e sofferenza
Il questore di Crotone ha emesso un  provvedimento di daspo per la durata di 2 anni a carico di un tifoso di 19 anni
Il gruppo criminale ha interessi ramificati nel settore della sanità lombarda, in relazione alle attività connesse all’emergenza Covid
“Un detenuto ha bloccato un agente chiedendo le chiavi delle celle per consentirgli di far uscire gli altri detenuti"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved