Poliziotto ferito dopo rissa in discoteca a Cosenza, il Tar sospende la chiusura del locale

Il tribunale ha accolto il ricorso degli avvocati della società, presentato dopo la chiusura dell'attività su decisione del Questore

Il Tribunale Amministrativo Regionale (Tar) della Calabria ha sospeso la chiusura della discoteca di corso Mazzini, a Cosenza, disposta dal Questore. La decisione si è basata sul ricorso degli avvocati Oreste ed Enrico Morcavallo per conto della società. Il Questore di Cosenza aveva disposto la sospensione della licenza del locale dopo l’aggressione ad un agente di polizia, da parte di un giovane nella notte del 13 febbraio, nelle immediatezze della discoteca.

L’uomo avrebbe infastidito alcuni frequentatori del locale ed è stato allontanato dagli addetti alla sicurezza. Fuori dal locale il giovane sarebbe arrivato all’aggressione ad un agente di polizia. Nel ricorso gli avvocati Morcavallo hanno contestato il provvedimento del Questore sotto diversi profili, come “la erronea applicazione della norma che sanziona le risse e i gravi disordini che avvengano, però, all’interno dei locali pubblici, il mancato contraddittorio con il titolare del locale, la mancata valutazione della esistenza nel locale degli Addetti alla Sicurezza che garantiscono appunto l’ordine pubblico e l’assenza di precedenti”.

Anche il richiamo, contenuto nel provvedimento, per una contravvenzione per somministrazione di alcolici a minorenni sarebbe irrilevante per la natura della mera sanzione pecuniaria e perché il fatto è risalente alla vigilia di Natale, in cui per la grandissima affluenza di persone è impossibile un controllo individuale di tutti gli avventori. Con il decreto cautelare odierni il Presidente del Tar ha riconosciuto la prevalenza del grave danno per la società per le prenotazioni numerose avute per i prossimi eventi del locale, che continuerà con tutta la programmazione nella massima sicurezza e serenità.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved