Ponte sullo Stretto, Psi: “Occhiuto favorisce ‘furti’ di risorse fondamentali per lo sviluppo regionale”

“Il governatore compiacente alle scelte calate dall’alto. I fondi del Sud non vanno utilizzati come fossero un bancomat”

“Il Ponte sullo Stretto può rappresentare un’opera strategica per quella parte del Mezzogiorno, ma non lo si può immaginare utilizzando i fondi di Sicilia e Calabria come fossero un bancomat.” Così il segretario nazionale del Partito Socialista Italiano (Psi), Vincenzo Maraio. “Ora anche il Presidente della Regione Sicilia, il forzista Schifani, – afferma Maraio – si accorge che il governo amico gli ‘scippa’ i soldi per costruire il Ponte sullo Stretto. Evidentemente non si aspettava che gli sarebbero stati sottratti soldi da quel Fondo per lo Sviluppo e la Coesione che è carburante necessario per rimettere in moto la macchina del Mezzogiorno”.

“E invece proprio Sicilia e Calabria dovranno privarsi di parte di quelle somme per co-finanziarne la costruzione – critica il segretario -. Una scelta scellerata, quella del Governo, che mette alle strette gli amministratori locali che proprio sui fondi di coesione puntavano per intervenire nei loro territori. Il tutto avviene con la complicità di amministratori locali vicini a questo Governo: fa davvero impressione come il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto si sia dimostrato compiacente alle scelte calate dall’alto, autorizzando “furti” di risorse necessarie al miglioramento della sua regione”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
In genere avviene dopo 10 anni, ma ci sono anche casi in cui interviene prima: in quali casi succede
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
Il racconto di un uomo di 56 anni sopravvissuto perché ha ricevuto microbiota fecale e fegato
La decisione del preside dell'Istituto Munari di Crema fa discutere ed è diventata un caso politico
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved