Potenziamento Rai a Catanzaro, interlocuzione tra Fiorita e il condirettore Pacchetti: due giornalisti a copertura

Con il nuovo Consiglio d'amministrazione verrà affrontato il tema della redazione decentrata nel capoluogo di regione
comune catanzaro eventi a pagamento

Il potenziamento dei servizi Rai su Catanzaro e l’istituzione di una redazione staccata nel Capoluogo cominciano a diventare prospettive concrete, sia pure con tempi diversi, e comunque sono entrate nell’agenda di lavoro dei vertici nazionali e regionali dell’Azienda.

Mentre il potenziamento dei servizi avverrà in tempi brevi, con la destinazione di due risorse giornalistiche dedicate a Catanzaro, per l’eventuale istituzione della sede staccata si dovrà attendere la nomina del nuovo Consiglio d’amministrazione – che avverrà prima dell’estate –  e quindi del nuovo amministratore delegato. E proprio ai nuovi vertici aziendali sarà presentata la proposta, evidentemente corredata dalla disponibilità del Comune (o di altri enti pubblici) di fornire una sede adeguata.

Mentre il potenziamento dei servizi avverrà in tempi brevi, con la destinazione di due risorse giornalistiche dedicate a Catanzaro, per l’eventuale istituzione della sede staccata si dovrà attendere la nomina del nuovo Consiglio d’amministrazione – che avverrà prima dell’estate –  e quindi del nuovo amministratore delegato. E proprio ai nuovi vertici aziendali sarà presentata la proposta, evidentemente corredata dalla disponibilità del Comune (o di altri enti pubblici) di fornire una sede adeguata.

Le interlocuzioni

Questo percorso è emerso nel corso di una videoconferenza che il sindaco Nicola Fiorita ha avuto con il condirettore della TgR Roberto Pacchetti, con il redattore capo del Tg3 Calabria Riccardo Giacoia e con il direttore della sede Rai della Calabria, Massimo Fedele. Il sindaco aveva avuto, già nelle scorse settimane, un primo contatto telefonico con il condirettore Pacchetti che aveva colto da subito l’esigenza prospettata dal primo cittadino in una lettera inviata ai vertici Rai. “Ringrazio il condirettore Pacchetti per la sensibilità istituzionale e per la serietà con cui ha affrontato, assieme al caporedattore Giacoia e al direttore di sede Fedele, la questione – commenta il primo cittadino. Abbiamo individuato un percorso concreto, fattibile, ben sapendo che ci saranno ostacoli, comunque superabili. Il potenziamento delle risorse giornalistiche non è risultato da poco, poiché le nuove tecnologie consentono di coprire più eventi, anche con dirette. Ma il nostro obiettivo principale è la sede e confidiamo in un esito positivo. Nelle prossime settimane e sicuramente prima dell’estate Pacchetti verrà a Catanzaro in visita istituzionale e sarà un momento di confronto importante”.

Il pressing di Fiorita prosegue anche a livello parlamentare. La presidente della commissione di vigilanza, Barbara Floridia, a cui il sindaco aveva inviato una lettera ufficiale, ha risposto “di avere prontamente sollecitato le competenti strutture della Rai ad effettuare le dovute valutazioni al fine di ogni eventuale iniziativa in merito”, mentre la Direzione Tgr fa sapere di avere già inviato una dettagliata relazione alla Direzione Relazioni Istituzionali che dovrà poi preparare una risposta formale per la Presidente Floridia.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved