Prati-Caltagirone, Dagospia tira in ballo Wanda Ferro

Entra sempre più da protagonista, suo malgrado, nella storia del finto matrimonio tra Pamela Prati e Mark Caltagirone, la deputata catanzarese di Fratelli d’Italia, Wanda Ferro.

È Dagospia a rivelare nuovi particolari sul coinvolgimento della Ferro, anche lei, secondo quanto riportato sul sito dagospia.com, sposa promessa di Mark Caltagirone.

È Dagospia a rivelare nuovi particolari sul coinvolgimento della Ferro, anche lei, secondo quanto riportato sul sito dagospia.com, sposa promessa di Mark Caltagirone.

“Allora è un vizio! – si legge sul sito – Il duo Perricciolo-Michelazzo organizzava più matrimoni di Enzo Miccio! Andiamo con ordine. Il 23 aprile 2016 Mark Caltagirone, sposo inesistente di Pamela Prati, annunciava sul suo profilo Facebook di essersi sposato con Wanda Ferro, parlamentare di Fratelli d’Italia. Proprio sui social erano apparse le immagini dei tatuaggi con le iniziali di entrambi e altri scatti della politica calabrese in compagnia del duo terribile Pamela-Eliana.

Il 5 aprile 2019 la deputata smentiva le avvenute nozze a Dagospia: “Tengo a precisare che non sono mai stata sposata con alcuno, come si può facilmente verificare, e che non ho mai conosciuto personalmente Marco Caltagirone, al quale mi legano esclusivamente alcuni scambi di battute scherzose su Facebook risalenti ad alcuni anni fa”.

Il matrimonio, per omesso di sposo, non è stato ovviamente celebrato ma era previsto. Dagospia aggiunge infatti questo tassello che conferma, ancora una volta, il metodo usato dalle due manager”.

Ed ancora Dagospia racconta per voce di Alessia Bausone, esponente del PD catanzarese come “nella vulgata della ‘Catanzaro bene’ tutti o quasi sono a conoscenza del fatto che lei nel 2016 avrebbe dovuto sposarsi con Caltagirone”.

La Ferro ha replicato sempre definendo falsa la vicenda, poi non ha più commentato questa storia, passando dalle parole ai fatti ed avviando procedimenti legali a sua tutela.

Leggi articolo Dagospia

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il professore ha ottenuto 64 preferenze su 72 voti validi. Resterà alla guida del DISPeS fino al 31 ottobre 2025
storie
Il cognome sembra francese ma egli era italianissimo, meglio: calabresissimo. E' infatti nato a Mongiana
Nell'ordinanza vergata dal gip distrettuale i ruoli del capo, dei partecipi e degli uomini di fiducia all'interno dell'associazione
L'invito per esercitare il diritto di voto reagendo alla tentazione della rassegnazione e dell'astensionismo"
Sul posto anche i Carabinieri forestali e volontari della zona. Non si avevano notizie dalla sera dello scorso 15 maggio
Alla conferenza stampa ha partecipato il sottosegretario al Lavoro e politiche sociali ed esponente leghista Claudio Durigon 
La Questura, oltre ai consueti servizi di ordine e sicurezza pubblica, ha predisposto specifiche attività di prevenzione
Il sindacato di Polizia auspica anche risarcimenti economici per i danni causati agli agenti e ai mezzi dello Stato
La cerimonia di consegna dell'importante benemerenza, da parte del Sindaco Franz Caruso, venerdì 24 maggio a Palazzo dei Bruzi
Si è anche proceduto agli ulteriori adempimenti previsti dall’iter, a cominciare dal collaudo delle strutture
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved