Calabria7

Precari ex legge 12 e 15, Cisal: “Confidiamo in soluzione in tempi rapidi”

spostamenti

“Siamo pienamente solidali sia con i lavoratori che con i colleghi che hanno indetto la protesta”. Lo afferma Gianluca Persico, della segretaria regionale della Cisal, in relazione alla protesta dei lavoratori precari ex legge 12 e 15, andata in scena ieri sera alla Cittadella regionale.

“Non possiamo pensare – dice – che un procedimento, portato quasi al 90% del suo iter amministrativo, possa essere interrotto per un qualche disguido che sarebbe nato all’interno di una seduta di Giunta. Come Cisal non entriamo nel merito di come siano andati i fatti, anche perché non eravamo presenti, ma è bene sottolineare che questo procedimento, nato nel 2014, rimasto bloccato per quasi quattro anni, ha trovato finalmente la giusta rivendicazione ed il giusto iter amministrativo grazie all’accelerazione voluta fortemente dalla compianta presidente Santelli, la quale si era impegnata fin da subito alla stabilizzazione di queste fasce di precariato storico. Ci sono tutti i requisiti oggettivi e soggettivi per far si che questo iter si concluda nel modo sperato”.

“Ci appelliamo, quindi, al senso di responsabilità della Giunta regionale – conclude – affinché possa addivenire ad una soluzione in tempi rapidi. Si tratta di ordinaria amministrazione. La Cisal è disponibile in qualsiasi sede a sedersi insieme ai colleghi e a far capire esattamente quali sono i passaggi del procedimento che devono portare alla naturale conclusione di un iter amministrativo pienamente condiviso, lineare e trasparente, dando così delle risposte a centinaia di lavoratori precari che, insieme alle loro famiglie, aspettano da troppo tempo”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regione, settimana prossima importanti sedute delle Commissioni

Matteo Brancati

Attesa per ‘La Regione dei Comuni: più fondi e trasparenza’

Matteo Brancati

Regione, Consiglio: 11 settembre le surroghe di Nicolò e Romeo

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content