Precipita con gli sci, morta guida alpina 60enne dopo una caduta di 20 metri

L’uomo è precipitato dopo essersi staccato dal gruppo che guidava per andare a verificare un percorso. I quattro clienti hanno dato l'allarme

È una guida alpina francese di 60 anni lo sciatore indipendente morto nel primo pomeriggio di oggi a Courmayeur (Aosta), dopo essere precipitato da un salto di roccia mentre affrontava una discesa in fuoripista. In base a una prima ricostruzione, è precipitato per circa 20 metri dopo essersi staccato dal gruppo che guidava per andare a verificare un percorso.

I quattro clienti che lo aspettavano, non vedendolo tornare, sono rientrati e hanno dato l’allarme. I tentativi di rianimazione da parte del medico dell’equipaggio del Soccorso alpino valdostano sono durati circa un’ora, ma non sono serviti. L’incidente si è verificato in una zona in fuoripista non vietata agli sciatori, tra gli impianti di risalita Zerotta e Peindeint.

La vittima era una guida indipendente, non iscritta quindi ad alcuna società, e abitava a Chamonix, sul versante francese del massiccio del Monte Bianco. I suoi clienti sono stati ascoltati dalla polizia di Stato, che si occupa degli accertamenti. Sul posto sono intervenuti anche i pisteur secouriste dalle vicine piste da sci. Le operazioni di soccorso sono state rallentate dal maltempo. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un velista spagnolo disperso e due diportisti soccorsi da Guardia Costiera a Roccella Ionica e Crotone
Era stato rilasciato dal carcere di Vibo con l'obbligo di dimora ma aveva fatto perdere le proprie tracce
Si tratta dell'indagine della Procura di Vibo sui rifiuti smaltiti illecitamente nei terreni agricoli. Undici gli indagati
Il suo movimento “Sud chiama Nord” accanto al candidato a sindaco di Centro Francesco Muzzopappa
La Corte di assise di Catanzaro spiega, nel motivare la sentenza, le ragioni dell'esclusione dei futili motivi e della premeditazione
Entrambi erano finiti a processo dopo una denuncia presentata dalla minoranza nel 2020. Il Tribunale di Vibo: "Il fatto non sussiste"
Superficie di 10mila metri quadrati modificata in maniera permanente tramite terrazzamenti alti più di 20 metri
L'appello a Occhiuto da parte dei cardiopatici. L’equipe medica dello Jazzolino va messa nelle condizioni di poter effettuare anche interventi di rivascolarizzazione
Epicento a quattro chilomentri a Sud di Cittanova. La scossa è stata avverita distintamente dalla popolazione
"Nessun ordine di allontanamento è giustificabile per l'unica imbarcazione che ha adempiuto al dovere assoluto di soccorso in mare"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved