Precipita con ultraleggero, muore imprenditore di 73 anni

I soccorsi sono stati immediati ma gli operatori del 118 e i vigili del fuoco non hanno potuto far altro che accertare la morte del pilota

La tragedia subito dopo il decollo. In tanti poco dopo le 13 hanno visto precipitare sulle colline dell’Oltrepò Pavese, a Golferenzo, l’ultraleggero che si è improvvisamente schiantato in un vigneto. Anche per questo i soccorsi sono stati immediati con gli operatori del 118 e i vigili del fuoco che però non hanno potuto far altro che accertare la morte del pilota: a perdere la vita l’imprenditore pavese Gianbattista Intini, 73 anni, che si trovava in viaggio verso la località di Spessa Po, diretto all’aviosuperifice. Intini, abitava a Golferenzo, ed era un noto industriale della famiglia fondatrice della Bitolea, azienda di distillazione di solventi nata negli anni Ottanta, oggi Itelyum Purification. L’industriale era da poco decollato da un terreno di sua proprietà ma per cause ancora in fase di accertamento l’ultraleggero è precipitato, schiantandosi al suolo proprio in mezzo a un vigneto.

Sul posto si sono precipitati in codice rosso i soccorsi sanitari di Areu, ma per il 73enne non c’era ormai più nulla da fare. Oltre ai vigili del fuoco sul luogo dell’incidente sono arrivati anche i carabinieri, della Compagnia di Stradella, che dopo aver identificato la vittima stanno procedendo con le indagini per chiarire la dinamica e le cause dell’accaduto. L’ipotesi, vista anche l’esperienza e le ore di volo del pilota, è che l’ultraleggero abbia avuto un guasto improvviso. Ma questo lo potranno stabilire nei prossimi giorni solo gli accertamenti disposti dagli inquirenti. Il velivolo è stato messo sotto sequestro per permettere l’analisi degli strumenti di volo. Nel 2017 Bitolea era stata citata tra le imprese protagoniste dell’anno da Assolombarda: “leader di mercato in Italia, si legge sul sito, e uno dei principali operatori europei, nel riciclo, produzione e distribuzione di spacialty chemicals. Il suo sito produttivo, tecnologicamente molto avanzato, permette alla società di gestire reflui chimici da diverse fonti e rigenerarli in solventi industriali”. 

Sul posto si sono precipitati in codice rosso i soccorsi sanitari di Areu, ma per il 73enne non c’era ormai più nulla da fare. Oltre ai vigili del fuoco sul luogo dell’incidente sono arrivati anche i carabinieri, della Compagnia di Stradella, che dopo aver identificato la vittima stanno procedendo con le indagini per chiarire la dinamica e le cause dell’accaduto. L’ipotesi, vista anche l’esperienza e le ore di volo del pilota, è che l’ultraleggero abbia avuto un guasto improvviso. Ma questo lo potranno stabilire nei prossimi giorni solo gli accertamenti disposti dagli inquirenti. Il velivolo è stato messo sotto sequestro per permettere l’analisi degli strumenti di volo. Nel 2017 Bitolea era stata citata tra le imprese protagoniste dell’anno da Assolombarda: “leader di mercato in Italia, si legge sul sito, e uno dei principali operatori europei, nel riciclo, produzione e distribuzione di spacialty chemicals. Il suo sito produttivo, tecnologicamente molto avanzato, permette alla società di gestire reflui chimici da diverse fonti e rigenerarli in solventi industriali”. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved