Calabria7

Prende a bastonate la moglie incinta, denunciato 30enne

droga nel catanzarese

Secondo le indagini dei carabinieri, le vessazioni e le aggressioni duravano da sei anni per poi culminare in questo episodio di violenza

Ha maltrattato la moglie da anni, anche davanti ai figli e non si è fermato nemmeno davanti allo stato di gravidanza della donna, riempiendola di botte. A Cadelbosco Sopra, nella bassa reggiana, un operaio di 30 anni è stato denunciato alla Procura dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti continui e aggravati perché gli episodi di violenza si sono consumati davanti ai figli minorenni. L’ultimo episodio risale alla mattina di Natale quando l’uomo, dopo una lite scaturita per futili motivi, ha preso a calci, a pugni e persino a bastonate la coniuge 25enne al sesto mese di gravidanza.

Il marito è poi uscito di casa con i due figli, mentre la donna è stata soccorsa da una vicina di casa che l’ha condotta in ospedale dov’è stata ricoverata per gravidanza a rischio. Una volta informati i militari, è scattata la ricerca e l’uomo è stato rintracciato in serata. Dalle indagini sarebbe emerso che le vessazioni psicologiche e le aggressioni perduravano da sei anni.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, chiude chiesa, prete contagiato: 18 tentano di eludere zona rossa

manfredi

Cane al guinzaglio mentre guida l’auto, foto indigna i social

Mirko

Ponte di Genova, sirena e primo troncone

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content