Calabria7

Prescrizione, Salvini: “Governo fondato sul rinvio”

Fondi europei Calabria

“Abbiamo un governo che tira a campare nel nome del rinvio”.

Così il leader della Lega, Matteo Salvini, oggi a Reggio Calabria in visita al cantiere del palazzo di giustizia, ha risposto alle domande dei cronisti sull’accordo della maggioranza sulla prescrizione. “Rinvia la tassa sulla plastica – ha aggiunto Salvini – la tassa sullo zucchero, il Mes, l’autonomia, la prescrizione, vogliono cancellare quota cento e i decreti sicurezza. Noi daremo battaglia – ha continuato l’ex ministro e vicepremier perché l’Italia non si può permettere di perdere tempo. E’ un governo fondato sul rinvio e sulla paura di andare a casa. Poi con la libertà dei cittadini non si scherza, sulla giustizia non si può arrivare a un compromesso, ma anche sulle autostrade.

Ci sono miliardi di euro fermi perché nessuno ha ancora capito se revocano la concessione, se non revocano la concessione, è un governo che rinvia tutto. Noi su alcuni temi – ha proseguito il senatore Salvini – già la settimana prossima porteremo in Parlamento idee chiare, sul rinnovo della concessione delle autostrade, sulla riforma della giustizia, sulla tassa sulla plastica, sui decreti sicurezza, la Lega offrirà possibilità di confronto anche alla maggioranza basta che non ci offrano altri 38 rinvii, un governo fondato sul rinvio non è possibile”.

“Sui tirocinanti c’è impegno della Lega”

Al termine della visita del cantiere del palazzo di giustizia di Reggio Calabria ha incontrato una folta delegazione di tirocinanti della giustizia che chiedono la stabilizzazione. Salvini ha espresso la disponibilità della Lega a sostenere la loro battaglia: “L’abbiamo seguita ai tempi con Molteni, con Ostellari, con Morrone. I problemi sono tanti, ma la cosa positiva è che c’è ampio margine di miglioramento. Tengo Ostellari e Morrone – ha promesso ai tirocinanti – come nostri due responsabili in Senato e Camera per seguire la vicenda”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Nove mesi in mano alla ‘ndrangheta: la storia di Alessandra Sgarella, madre adottiva di Vavassori

Alessandro De Padova

Consiglio comunale Catanzaro: il tema caldo è Occhiuto (SERVIZIO TV)

manfredi

Lande desolate, Bruno Bossio: indagata per un sms di protesta

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content