Calabria7

Presentato il XVI Magna Graecia Film Festival di Catanzaro

di Nico De Luca – A due passi dall’area marittima dove questa sera si apriranno le luci del palco, la XVI edizione del Magna Graecia Film Festival, rassegna cinematografica delle opere prime e seconde, è stata presentata nella saletta dell’ Hotel Perla del Porto.

“E’ un’edizione con film bellissimi che dovete vedere per emozionare e far riflettere- ha esordito il suo mentore Gianvito Casadonte, il 44enne calabrese (di Montepaone, Catanzaro) che da solo si è costruito una autorevole credibilità nel mondo dello spettacolo nazionale ed internazionale.

CONTENUTI DEL MGFF

Sui contenuti della manifestazione l’ideatore e direttore artistico ha detto: “Sarete scossi dal tema della morte affrontato in modo delicato.  Sono molto soddisfatto per aver costruito un Festival dei libri, curato da Andrea Di Consoli con tanti autori di prestigio (tra gli altri Italo Moscati, la Reggiani e la Francini) e per le masterclass, ormai un must (oggi la Isabella Ferrari, domani Christopher Lambert, in seguito Mastandrea ed altri).

Portate i vostri figli al festival – ha aggiunto – perché devono  maturare una coscienza critica: ci vogliono addormentati, dobbiamo pensare con la nostra testa.  Per la Calabria arriva un periodo  importante se troviamo persone giuste al posto giusto forse negli anni prossimi assisteremo ad una fase più ordinata. Aiutiamo i nostri giovani ad avere una possibilità.”

STOCCATE E RIVELAZIONI

Una stoccata anche sull’informazione precostituita che permea l’immagine calabrese: “Ho combattuto con chi vuole Calabria sui media solo per sangue. In questa settimana vedrete raccontata una Calabria diversa, che lotta e che vuole essere valutata serenamente.”

Altro tema caro a Gianvito, apprezzato direttore anche del Taormina FilmFestival è quello di aver preteso la gratuità del MGFF, cosa né facile né scontata. “Venite con tutta la famiglia a godere di film ed artisti dal vivo senza pagare un euro, è il mio atto d’amore per la mia città“.

Una bordata è stata lanciata anche all’incapacità della Calabria a storicizzare eventi: “E’  fondamentale garantire la continuità di una manifestazione – ha detto ai giornalisti –  altrimenti Taormina oggi alla 65° edizione e Venezia alla 78° non esisterebbero”.

Poi anche una piccola rivelazione: “Sto cercando di fare qualche passettino indietro ma solo per dare spazio al giovane gruppo di lavoro che ho messo in campo e che si sta guadagnando tutta la mia fiducia. Oggi sono solo uno che gira i soldi intercettati in alberghi, viaggi, personale ed organizzazione: mi piacerebbe un giorno fare solo il direttore artistico e magari far durare ancora di più il Magna Graecia“.

LOBELLO, CARDAMONE, POLIMENI

Per il Comune hanno preso parte alla conferenza stampa due assessori ed il presidente del Consiglio.

Ivan Cardamone – vicesindaco e assessore alla Cultura – ha detto che “questo Festival è una rande occasione di visibilità malgrado tanti cittadini non se ne accorgano e preferiscano fare critiche senza partecipare agli  eventi”.

Per Alessandra Lobello – delegata al Turismo ed allo Spettacolo – “le denigrazioni si smontano con i risultati.  Sono sicura che anche stavolta la città risponderà con una bella cornice di pubblico che come successo negli anni scorsi regalerà un ottimo ricordo ai vari artisti che lo rimarcano ogni volta”

Marco Polimeni – presidente del Consiglio comunale – infine ha detto che ” il Magna Graecia è una buona pagina di politica. Tre concetti chiave : il merito, il racconto della terra, il sogno. Questa presentazione è  già di per se una giornata di festa. Per noi Gianvito è una grande risorsa e la miglior figura per la soprintendenza del Politeama dove ogni anno si migliora.”

In chiusura le ultimissime comunicazioni:  un palco più grande e poderoso (lo stesso del Papa), duemila posti di capienza e dopo il black out dell’anno scorso …ben due gruppi elettrogeni!

Stasera l’apertura con L’EROE un film drammatico di Cristiano Anania con Salvatore Esposito (Gomorra). Proiezione alle 21.30 e poi dibattito.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, tra Catanzaro-Crotone e Vibo 8 nuovi casi positivi

Matteo Brancati

Coronavirus, tenda per sevizio pre-triage a Cariati

Mirko

Cardamone a Riccio: su chiosco a Lido tutto regolare

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content