Preside picchiato dai genitori di un’alunna: “Si sentono padroni a scuola”

Scaraventato per terra e colpito con calci e pugni. L'intera comunità del personale docente esprime sdegno e preoccupazione per l’accaduto

Picchiato dai genitori di un’alunna di tre anni . È accaduto in una scuola d’infanzia di Taranto. Il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Europa-Alighieri”, Marco Cesario, trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santissima Annunziata guarirà dalle ferite al volto e alla mano in sette giorni. L’uomo ha denunciato gli aggressori già identificati dai carabinieri. “Ormai il livello di degrado della scuola aumenta sempre di più e parallelamente anche la violenza. Non c’è un limite”, confessa il preside al Corriere della Sera. 

L’aggressione

L’aggressione

Un’insegnante aveva chiamato, secondo il regolamento, la mamma di un’alunna di tre anni per cambiarle la biancheria. La signora è arrivata nervosa, è scoppiata una discussione e il preside ha invitato la donna ad abbassare i toni. Dopo qualche minuto si è presentato il padre della bambina che ha aggredito il dirigente scolastico. Questo è il racconto al Corriere della Sera di Marco Cesario che ricorda: “L’uomo mi ha afferrato e sbattuto a terra colpendomi con calci e pugni. Mentre ero a terra anche la signora ha tentato di darmi un calcio. Sono scappato. Avevo il maglione strappato tanta è stata la violenza dell’uomo. La vice preside ha cercato di fermarli e s’è presa anche lei qualche colpo”. 

“I genitori non educano”

Episodi del genere secondo Cesario accadono perché “il genitore si sente padrone: non deve entrare e uscire da scuola a proprio piacimento. A volte penso che servirebbe la vigilanza delle forze dell’ordine” inoltre, i genitori “non educano. Prendono sempre le difese dei figli” conclude il preside. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Edison Malaj è deceduto schiacciato da una lastra di cemento mentre lavorava nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto
Al "Ceravolo" una partita equilibrata con brivido finale per i giallorossi, che salgono a 39 punti
L’uomo è stato portato in elisoccorso all’Annunziata di Cosenza. La strada fortunatamente non era trafficata al momento dell’incidente
"Si sta cercando di delocalizzare il poco rimasto nel capoluogo che fino a ora rendeva la stessa realtà, e l'area più centrale della Calabria, attrattivi"
Dirigenti dell’Anas, indagati per presunta corruzione, avrebbero fornito informazioni riservate sulle gare. Tutto ruota intorno alla Inver
È il caso di un uomo di 74 anni. Una Tac alla testa ha rivelato la presenza di un ago per l'agopuntura che stava causando un’emorragia cerebrale
Il Coruc, Comitato regionale universitario di coordinamento della Calabria, ha dato l'ok definitivo
Durante la notte i malviventi hanno sfondato la porta, ma è immediatamente scattato l'allarme
La 20enne era stata rapita dal padre e non riusciva a tornare in Italia, a casa della mamma, per le vie legali
L’ateneo di Reggio Calabria ha potenziato l’offerta formativa per il prossimo anno accademico 2024/2025 con le nuove triennali
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved