Presunto pusher del Vibonese sorpreso dalla cinofila con cocaina e marijuana

L'uomo aveva allestito un sistema di videosorveglianza per controllare l'eventuale presenza delle forze dell'ordine e disfarsi dello stupefacente

Nella giornata di ieri, personale della locale squadra mobile e del posto fisso di polizia di Tropea, coadiuvato da un’unità cinofila, ha tratto in arresto nella flagranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana un pregiudicato. L’operazione è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia diretta dal procuratore capo Camillo Falvo. Quale modus operandi della sua attività di spaccio, l’arrestato si era premunito di un sistema di video-sorveglianza che riprendeva la strada privata che conduce alla sua abitazione talché, accortosi di un’eventuale presenza di forze di polizia, si sarebbe disfatto della droga. L’attività dei poliziotti dipendente faceva in modo che si venisse a conoscenza di tale circostanza e di fatti, ci si dislocava in modo che, fatto ingresso nella stradina privata, la macchina con i colori di istituto, questo aspetto veniva notato dall’arrestato che usciva nella parte retrostante dell’abitazione e con un apposito gesto gettava una busta di plastica in modo tale che la facesse cadere su di un balcone sovrastante. Gesto nitidamente e distintamente visto dal personale appostato che, pertanto, recuperava l’involucro all’interno del quale vi era la droga e materiale di confezionamento.

La perquisizione

La perquisizione

I poliziotti all’esito di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto e sequestrato 13 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, 3 dosi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e la somma di oltre 500 euro in contanti, suddivisa in vari tagli. All’esito delle formalità di rito, l’uomo è stato tratto in arresto per i reati di spaccio e di detenzione ai fini di spaccio e associato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Nel corso di altre verifiche, sempre il personale della squadra mobile e del posto fisso di Tropea ha segnalato un soggetto alla locale Prefettura perché trovato indebitamente in possesso di 1,5 grammi di marijuana. Le indagini proseguono al fine di risalire ai canali di approvvigionamento dello stupefacente.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Con una media di circa 100 visite ed esami a settimana, e un totale di oltre 500 interventi all'anno, il centro fornisce assistenza sia a pazienti adulti che pediatrici
A nulla sono valsi gli interventi disperati dei pompieri e del personale del 118: l’automobilista era ormai deceduto
È quanto emerge dai risultati degli esami istologici nell'ambito dell'indagine della Procura di Roma
L'uomo, fortunatamente, conosceva e sapeva praticare la manovra di Heimlich, grazie alla quale ha disostruito le vie respiratorie del bambino
Secondo pari consecutivo per le Aquile, che nella ripresa non riescono a scardinare il muro veneto
Il brigadiere, intervenuto per sedare una rissa, sparò con la pistola d'ordinanza dopo essere stato ferito da due coltellate del 27enne
L'auto avrebbe impattato contro il mezzo pesante fermo in coda per un altro incidente. Ferito, ma non gravemente, il padre
Nella tasca dell'uomo, un 67enne, il rinvenimento del terrificante biglietto: "Andate a casa, troverete due cadaveri"
Raffaele Falbo è stato rinviato a giudizio per rispondere dei reati di concussione aggravata dalla volontà di agevolare i sodali della cosca
A richiesta, e previa disponibilità di dosi, la vaccinazione può essere resa disponibile anche a chi non rientra nelle categorie a rischio
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved