Princi accoglie l’ambasciatore del Belgio, al centro del confronto anche la lotta alla criminalità

L’ambasciatore ha esaltato la "straordinarietà" della regione manifestando "grande interesse e disponibilità" a creare opportunità di investimenti in Calabria
ambasciatore belgio calabria

L’ambasciatore del Regno del Belgio in Italia, Pierre Emmanuel De Bauw, diplomatico di lungo corso e rappresentante permanente presso l’Agenzia delle Nazioni Unite, è stato oggi in visita a Catanzaro, nella sede della Regione Calabria, accolto dalla vice presidente della Giunta, Giusy Princi, che ha espresso “piacere e orgoglio” per l’evento.

I temi affrontati

I temi affrontati

“Nel corso dell’incontro – ha tenuto a dire la vice presidente – è stato più volte rimarcato l’ottimo rapporto di costante collaborazione tra Italia e Belgio, Paesi fondatori dell’Unione Europea e della Nato. Relazioni diplomatiche che risalgono al lontano 1861 e mantenute sempre attuali nel tempo grazie a rapporti economici e commerciali, ma anche culturali e accademici”. Ma le politiche comunitarie sono state solo uno dei principali temi di colloquio tra Princi e De Bauw, che si sono confrontati anche su istruzione, sanità, commercio, turismo, infrastrutture, immigrazione, lotta al crimine organizzato ed al terrorismo.

La “straordinarietà” della Calabria

L’ambasciatore ha esaltato la “straordinarietà” della regione manifestando “grande interesse e disponibilità” a creare opportunità di investimenti in Calabria. “La Calabria è molto conosciuta in Belgio – ha affermato De Bauw -, ci sono tanti calabresi anche da noi. Inoltre, Calabria e Belgio sono unite da una particolarità familiare che rafforza questo legame: il Re dei Belgi, Filippo, è figlio di una donna calabrese, Paola Ruffo di Calabria. Sono legami importantissimi che tutti i belgi conoscono e rispettano. Una solida base, perciò, da cui partire per avviare insieme importanti rapporti istituzionali di collaborazione”.

Il legame

“E’ davvero un rapporto speciale – ha rimarcato la vicepresidente Princi – quello che lega la famiglia reale del Belgio alla Calabria, vale a dire alla famiglia Ruffo di Calabria, antichissima casata con profonde radici nella nostra splendida Terra. Avendo sposato Alberto II, Paola Ruffo è stata Regina del Belgio fino a qualche anno fa, madre dell’attuale sovrano Filippo. Un motivo in più, pertanto, per invitare l’ambasciatore De Bauw ad estendere la sua visita a Scilla ed altre zone di Reggio e della Calabria, ormai indissolubilmente legata anche alla storia del recente passato belga”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved