Privacy tour 2024, la prima tappa del pullman del Garante parte da Sicilia e Calabria

L'iniziativa lanciata dal Garante per la protezione dei dati personali sui temi dell'uso responsabile del web e di tecnologie come l'IA

Parte da Messina il ‘Privacy tour 2024’, l’iniziativa lanciata dal Garante per la protezione dei dati personali sui temi anche dell’uso responsabile del web e delle tecnologie, prima fra tutte l’intelligenza artificiale. La prima tappa del pullman che attraverserà l’Italia sarà l’11 e il 12 aprile, coinvolgendo Sicilia e Calabria.
All’iniziativa organizzata nella città siciliana hanno aderito Ferrovie dello Stato e la sua Fondazione, le Fondazioni Magna Grecia, e Bonino Pulejo, l’università di Messina, Google, Meta e la Società Editrice Sud Gazzetta del Sud Giornale di Sicilia, che nel corso degli ultimi anni ha sviluppato consolidati percorsi di formazione e informazione del suo pubblico, in particolare quello più giovane, con la divulgazione delle tematiche relative alla protezione dei dati personali.

Il programma

Il programma

Si inizierà l’11 aprile, alle 17,30, alla Stazione di Messina Centrale con la conferenza stampa di avvio del Tour, con la presenza del Collegio del Garante e la presentazione delle nuove adesioni al Tour. Venerdì, dalle 9:30, al Teatro Vittorio Emanuele ci sarò un incontro su “Privacy: informazione è protezione”, a cui parteciperanno, oltre al Collegio del Garante, con il presidente Pasquale Stanzione, la vicepresidente Ginevra Cerrina Feroni, i componenti Guido Scorza e Agostino Ghiglia, numerosi rappresentanti delle istituzioni, delle università, del mondo delle imprese, delle aziende digitali e delle Big Tech, esperti, giornalisti e divulgatori.
Tra loro anche Enzo Quaratino, consulente dell’ANSA, componente del Consiglio di Disciplina Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, e i direttori responsabili della Gazzetta del Sud, Alessandro Notarstefano, e del Giornale di Sicilia, Marco Romano e il presidente della Ses, Lino Morgante.
L’obiettivo del progetto è quello di scongiurare il rischio di nuovi “divide” culturali tra chi conosce opportunità e rischi della società digitale e sa come difendersi, e chi queste conoscenze non le possiede. L’elenco dei firmatari del progetto, oltre al Garante, e dei nuovi aderenti è consultabile sul sito del Garante al link https://www.gpdp.it/privacytour2024. (Ansa)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved