Calabria7

Procreazione Assistita: ecco la Commissione per l’accreditamento

di Nico De Luca – Probabilmente ne nascerà presto una regionale che avrà competenza su tutte le cinque province. Intanto però per accreditare un reparto o una struttura sanitaria esiste in ogni provincia una commissione che ha competenza su un altro determinato territorio provinciale.

Lo stallo in cui versa il modernissimo Centro di Procreazione Assistita, inaugurato a fine ottobre al primo piano dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, è balzato agli onori delle cronache in questi ultimi giorni.

E’ davvero incredibile – sbotta la dottoressa Roberta Venturella, responsabile del primo centro pubblico calabrese fino al terzo livello per la gestione delle infertilità di coppia, maschile e femminile – che ancora oggi questo Reparto non abbia l’accreditamento. Abbiamo prenotazioni fino al prossimo novembre 2019 ma a questo punto, dopo aver valutato circa 160 coppie, quasi un centinaio non possono procedere alla fase clou del trattamento, quello che prevede l’inseminazione artificiale per ottenere un figlio”.

C’è molta amarezza nelle parole di questa giovane professionista siciliana che dedica tutta se stessa ad un lavoro e ad una missione in cui è seguita ciecamente dall’intero team. Il reparto  del resto raffigura plasticamente l’esempio di integrazione fra le aziende, visto che è allocato presso la Soc. di Ostetricia-ginecologia guidata dai dottori Nicola Baggetta (Pugliese-Ciaccio) e Costantino Di Carlo (Università Magna Graecia).

“Sono più volte che ci chiedono documentazione, spesso ripetuta, fornita puntualmente – continua la ginecologa Roberta Venturella, vincitrice di recente di uno dei due soli progetti di ricerca finanziati dal Ministero in Calabria (190 su 1700 in totale). Del resto nessuno può obiettare che si tratti di un reparto nuovissimo, con strumentazioni sofisticate e certificate. Ecco perché non ci spieghiamo questa lentezza nella procedura.

Però siamo soddisfatti e fiduciosi dopo che la Regione Calabria è scesa in campo con il presidente Oliverio e l’on. Pacenza a supportare la nostra richiesta. Entro le prossime settimane occorre avere l’accreditamento altrimenti si fa dura. Sono procedimenti delicati, sia psicologicamente che clinicamente ed ognuno ha bisogno dei suoi tempi. Se si forma una mole di arretrati rischiamo anche di perdere credibilità nei confronti dell’utenza che invece ancora oggi ci cerca e ci apprezza.”

La composizione della Commissione

Da chi è composta questa Commissione crotonese? Il nuovo presidente è l’ing. Giuseppe Cutrì, subentrato al dott. D’Orazio; poi ci sono i dottori Faustino Ferro e Vittorio Frandina; gli infermieri Pierino Vrenna e Franco Sarcone ed infine l’amministrativo Enzo Frontera.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

La verità della Calabria raccontata da Polimeni: torna Articolo 21 (VIDEO)

manfredi

Treni e aerei troppo cari per tornare a casa, ‘terroni’ organizzano bus

Matteo Brancati

Allarme alimenti, ministero ritira dai supermercati tre famosi marchi di uova

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content