Calabria7

Professore bacia alunna, condannato

Confermata dalla Cassazione la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione per violenza sessuale nei confronti di un professore di educazione fisica delle medie – Luigi P., classe 1955 – accusato di aver baciato una allieva minorenne che non aveva nemmeno 14 anni, tenendole strette le braccia per impedirle di muoversi, e dopo aver fatto uscire tutti dallo spogliatoio della palestra di un istituto scolastico secondario di primo grado, nel foggiano.

All’uomo che prima di compiere l’abuso “aveva esternato” alla ragazzina di provare dei “sentimenti” per lei, si contesta di aver costretto l’allieva a subire “atti sessuali all’interno della scuola, abbracciandola da dietro e baciandola sulla guancia dopo aver tentato di farlo sulle labbra senza riuscirci per la resistenza opposta dalla vittima”. Per la Cassazione “a dispetto dell’apparente candore” che riveste “in astratto”, il gesto del prof “diventa, nello specifico contesto in cui è stato posto in essere, l’evidente espressione di una carica erotica”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Alberi e pali luce sradicati dalla tromba d’aria, scuole chiuse

Andrea Marino

Sbaglia a schiacciare pedale e finisce con la sua auto in un condominio

Matteo Brancati

Allerta meteo: “Ho avuto paura di morire”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content