Progetti di vita, il Comune di Vibo avvia tutti i procedimenti ma l’Asp li blocca

Il sindaco Limardo: “Adesso basta, non siamo più disposti a pagare, sul piano giudiziario e reputazionale, per colpe di altri”

“Il Comune di Vibo Valentia non è più disposto a pagare, sul piano giudiziario e reputazionale, colpe che non ha. Il Comune di Vibo Valentia non è più disposto a fare da capro espiatorio per responsabilità altrui. Adesso basta”. È il duro commento del sindaco Maria Limardo in merito alla questione dei Progetti di vita destinati alle persone con disabilità, che devono essere redatti ed avviati in forma partecipata tra l’ente locale, in qualità di capofila dell’Ambito territoriale sociale, e l’Azienda sanitaria provinciale, ognuno per le proprie competenze.

A provocare la reazione del primo cittadino è una lettera degli uffici dell’Asp con la quale si informa il Comune capoluogo che l’Azienda non è nelle condizioni, allo stato attuale, di dare corso a quanto previsto dall’apposita convenzione, stipulata il 2 settembre 2022. Nella stessa, all’articolo 8, si riporta l’obbligo per entrambi di un uso condiviso e congiunto, per la redazione dei Progetti di vita, della Piattaforma Matrici Ecologiche.

A provocare la reazione del primo cittadino è una lettera degli uffici dell’Asp con la quale si informa il Comune capoluogo che l’Azienda non è nelle condizioni, allo stato attuale, di dare corso a quanto previsto dall’apposita convenzione, stipulata il 2 settembre 2022. Nella stessa, all’articolo 8, si riporta l’obbligo per entrambi di un uso condiviso e congiunto, per la redazione dei Progetti di vita, della Piattaforma Matrici Ecologiche.

“In questi anni – ricorda il sindaco – ci siamo ritrovati a dover riordinare un settore che necessitava di un forte intervento organizzativo, abbiamo subito oltremisura le rimostranze di chi, legittimamente, chiedeva quanto stabilito dalle leggi, abbiamo fatto tesoro degli errori, abbiamo messo in piedi, in questo ultimo periodo grazie anche al prezioso lavoro dell’assessore Scionti, una struttura con due distinte equipe e relativi responsabili proprio per dare corso alle circa 40 istanze presentate, abbiamo inviato tutti, e dico tutti, i Progetti di vita all’Asp che deve quindi fare il suo lavoro, ed oggi io devo leggere che loro non sono in grado di processare le domande? Che non hanno la piattaforma? Ma è uno scherzo? Il Comune non è più disposto, lo ribadisco, a scontare colpe di altri. È giunto il momento – conclude Maria Limardo – che ognuno si assuma le proprie responsabilità, e che la cittadinanza venga messa al corrente di quanto accade”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved