Calabria7

Puccio: Pd, le primarie siano un segnale di ripartenza

“E’ in pieno movimento la macchina organizzativa in viste della celebrazione delle primarie per eleggere il segretario e l’assemblea nazionale del Pd. In queste ore anche in Calabria, iscritti, militanti e volontari, ai quali va il più  sentito ringraziamento per l’impegno, stanno predisponendo tutto il necessario affinché  siano aperti centinaia di seggi nella giornata di domenica 3 dalle ore 8 alle 20 – dove potranno recarsi tutti i cittadini a prescindere dall’iscrizione al partito e dall’aver votato o meno il Pd – garantendo la più ampia e vasta partecipazione” afferma in una nota il segretario organizzativo del Pd calabrese, Giovanni Puccio.

Per il Pd quello della celebrazione delle primarie è un momento di particolare valenza democratica 

“Il voto vuole essere il segnale della ripartenza per ridare vitalità al partito. Centinaia e migliaia di elettori potranno esprimere la propria scelta in rapporto alle opzioni politiche-programmatiche di ciascun candidato a segretario. L’appuntamento di domenica 3 marzo, dunque, non è un fatto rituale ma qualcosa di ben piu’ significativo, che dovrà confermare la potenzialità di rinnovamento e di cambiamento che il partito ha sempre dimostrato di esprimere” continua Puccio. “Elementi – aggiunge – che devono essere valorizzati soprattutto nel momento in cui forze che si richiamano al populismo ed estremismo più becero stanno indirizzando l’intero Paese verso una deriva che evidenzia già preoccupanti segnali. Il clima di costante campagna elettorale delle due forze politiche di governo, impegnate a “marcarsi” sui più disparati argomenti e in una costante e pericolosa competizione interna , non solo sta producendo preoccupazione ed incertezza nel Paese ma sta, pericolosamente, portando verso una china che rischia di minare le basi dell’ordinamento democratico. Anche per queste ragioni le primarie del Pd, oltre che a riconfermare la presenza forte nel Paese di una forza politica aperta, plurale e attenta alle evoluzioni della società, devono essere l’occasione per testimoniare l’opposizione forte ad un modello culturale e politico cosi’ grave e pericoloso. Spettera’ al nuovo segretario il compito della ricostruzione del partito, di aprire una stagione nuova di unita’ e di rinnovamento ricostruendo i canali della partecipazione democratica a partire dalle città e dai territori facendo del Pd il protagonista della ricostruzione del tessuto democratico al di la’ di se stesso come si e’ già cominciato a fare nelle regioni dove si e’ votato recentemente. Anche in Calabria il Pd vuole essere protagonista di questa fase. Per tutte queste ragioni – conclude Puccio – l’invito e’ quello di recarsi presso i tanti seggi allestiti sul territorio e con la propria presenza e partecipazione contribuire a dare concretezza alla parola democrazia, troppe volte sminuita e declinata, in nome di una pseudo modernità, come mera e semplice opzione digitale”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Salvini a Catanzaro: “Aiutatemi a liberare la Calabria” (VIDEO)

manfredi

Bando Miur su polo delle arti regionale, Abramo: “Occasione da non perdere”

manfredi

Catanzaro, a Giovino si pulisce il mare e la spiaggia

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content