“Qua la zampa, ci vediamo in canile”:, il progetto a Cosenza per promuovere l’adozione

Il sindaco Franz Caruso: “Adottate, ma, soprattutto, non abbandonate. Un amico a quattro zampe è per sempre”

E’ partito questa mattina da Piazza XI Settembre, a Cosenza, il progetto “Qua la zampa…ci vediamo in canile!”, promosso dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Franz Caruso, insieme all’Unità Operativa Igiene Urbana Veterinaria dell’ASP di Cosenza e all’Associazione “Invisibili” dei canili rifugio di Cosenza. “Abbiamo portato in piazza alcuni dei nostri amici a 4 zampe ricoverati nei canili rifugio per promuoverne l’adozione”, afferma il sindaco Franz Caruso.

Incontri quindicinali per trovare casa ai cagnolini

Incontri quindicinali per trovare casa ai cagnolini

“E’ stata, quella di oggi, – sostiene il sindaco – la prima di una serie di giornate , con cadenza quindicinale, che organizzeremo in città per trovare casa ai nostri cagnolini, ma anche con lo scopo di educare i cittadini ad un corretto rapporto con l’animale e ad accrescerne il senso di responsabilità, sensibilizzandoli sull’importanza delle sterilizzazioni e su tematiche quali l’abbandono e il maltrattamento. ‘Qua la zampa…’ è un progetto importante, su cui ha lavorato molto l’assessore Veronica Buffone, che ringrazio per l’impegno che profonde in tutte le sue deleghe, non ultima quella per i diritti degli animali e contrasto al randagismo. Un settore su cui si presta molta attenzione. E’ stato, infatti, già approvato in Consiglio comunale il regolamento comunale sulla tutela degli animali, uno strumento indispensabile per disciplinare le modalità di detenzione e cura, che rappresenta un forte e significativo segnale di civiltà”.

“Come amministrazione – conclude Franz Caruso – ci prendiamo cura per come possiamo e con il contributo di tante associazione di volontari, a cui esprimo il mio plauso ed il mio incondizionato ringraziamento, dei randagi abbandonati nel nostro Comune. Ma è importante prenderli in adozione. L’amore e la fedeltà che danno è incondizionata e riempie il cuore. Io e mio figlio Alberto abbiamo da tempo Pancho ed averlo in casa è bellissimo. Adottate, ma, soprattutto, non abbandonate. Un amico a quattro zampe è per sempre. Abbandonare un animale è un atto di crudeltà. Così come adottarne uno è un impegno per tutta la vita”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved