Calabria7

Quali sono gli orari di lavoro in un condominio e le regole da rispettare

Un condominio ha il suo regolamento condominiale. Spetta all’amministratore di condominio farlo rispettare ai condomini. Il problema, però, che molti residenti continuano a porsi la seguente domanda: “Quali sono gli orari lavori condomino in cui è lecito fare rumore?”. La risposta non è così complessa, anzi è piuttosto semplice: basta avere buon senso e leggere cosa dice il regolamento comunale o condominiale oppure rivolgersi agli esperti del settore come i professionisti di estia.homes.

Il buon senso 

Per quanto riguarda il buon senso, la regola generale afferma che gli orari lavori condomino partono dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 21.00, soltanto però nei giorni lavorativi. Cosa significa? Che il buon senso, tacitamente, dice che quelli intermedi non rientrano negli orari lavori condomino. Quindi, dimenticatevi di fare un buco nel muro col trapano tra le ore 13.00 e le ore 16.00 e tra le ore 21.00 e le ore 8.00, per non parlare poi di domenica e nei giorni festivi, ossia quelli segnati in rosso sul calendario.

Il regolamento comunale 

A volte capita che i suddetti orari lavori condomino vengano ufficialmente regolamentati da alcune disposizioni comunali. Un esempio è il seguente:

  • ore 8.00 – ore 14.00 e ore 16.00 – ore 19.0: orari lavori condomino;
  • ore 14.00 – ore 16.00 e ore 19.00 – ore 08.00: non si può fare rumore;
  • ore 09.00 – ore 13.00: orari lavori condomino;
  • domenica e giorni festivi è vietato fare rumore.
  • Questo vale per il comune di Roma. Ovviamente, nonostante siano leciti i lavori edili rumorosi all’interno di un condominio, gli operai sono tenuti ad adottare tutti gli accorgimenti e cautele varie per non disturbare eccessivamente i condomini.

Il comune di Firenze, invece, ha stabilito che gli orari in cui si può e non si può fare rumore sono i seguenti:

  • dal 1 aprile al 30 settembre, gli orari lavori condomino vanno dalle ore 06.00 alle ore 21.00;
  • dal 1 aprile al 30 settembre, non si può fare rumore dalle ore 21.00 alle ore 06.00;
  • dal 1 ottobre al 31 marzo, gli orari lavori condomino vanno dalle ore 07.00 alle ore 21.00;
  • dal 1 ottobre al 31 marzo, non si può fare rumore dalle ore 21.00 alle ore 07.00;
  • non si può fare rumore di domenica e nei giorni festivi.

Rispetto a Roma, qui la novità sta nel fatto che non è stato previsto l’orario di silenzio durante la pausa pranzo e nel primo pomeriggio.

Spostandoci un po’ più a Sud, e precisamente a Catanzaro, il regolamento comunale stabilisce che:

  • orari lavori condomino: dalle ore 7.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 si può fare rumore;
  • non si può fare rumore: dalle ore 14.00 alle ore 16.00 e dalle ore 20.00 alle ore 7.00;
  • il sabato gli orari lavori condomino vanno dalle ore 8.00 alle ore 13.00;
  • domenica e festivi è vietato.

Questi sono soltanto due esempi. Ogni comune è libero di stabilire gli orari in cui è lecito o meno fare rumore. Quindi, per conoscere quello inerente al comune di residenza, è opportuno fare una ricerca su Internet oppure consultare l’apposita sezione nel sito Web comunale.

Il regolamento condominiale 

La terza fonte a cui attingere è il regolamento condominiale. Ovviamente, vale lo stesso discorso del regolamento condominiale. Quindi, per conoscere gli orari in cui si può fare o non fare rumore, bisogna rivolgersi al proprio amministratore condominiale e chiedergli di affiggere alla porta d’ingresso del condominio gli orari, in modo che ogni condomino li rispetti.

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“A microfono aperto…”, la voglia irrefrenabile di Calabria dell’economista Alvisi

Maurizio Santoro

Di Maio: “Dal 18 possibile aperture parrucchieri e centri estetici”

Giovanni Caglioti

Ugl contro la scissione del Gruppo Tim: “No allo spezzatino. Difendere l’occupazione” (VIDEO)

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content