Calabria7

Quarta ondata Covid alle porte, elezioni potrebbero essere anticipate

L’ipotesi di anticipare il voto per le elezioni amministrative e regionali da ottobre a settembre prende forma. La situazione epidemiologica italiana desta preoccupazione ed è per questo che l’ex ministro Francesco Boccia ha proposto di anticipare le elezioni a settembre. Il voto avrebbe dovuto avere luogo inizialmente il 14 febbraio, poi la data è slittata ad aprile per essere infine rinviata al 10 ottobre. A inizio ottobre però i casi da covid, secondo quanto previsto dal Comitato tecnico scientifico, potrebbero essere in aumento ed è da qui che nasce l’idea di anticipare la chiamata alle urne. A decidere per quanto riguarda le elezioni alla carica di sindaco sarà il ministro dell’Interno Lamorgese (che potrà farlo 60 giorni prima del voto, quidi entro la prossima settimana), mentre per il rinnovo del Consiglio regionale la competenza è in capo al presidente facente funzioni leghista Nino Spirlì che dovrà decidere in accordo con il presidente della Corte d’Appello di Catanzaro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, i migranti fanno salire il numero dei contagi (+32)

Maurizio Santoro

Calcio, lo Sporting Catanzaro Lido per scrivere la storia

manfredi

Arturo Brachetti, l’uomo dai mille volti al Politeama di Catanzaro

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content