Calabria7

Quella porta della “vergogna” a Petronà (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi – In occasione dell’incontro a Catanzaro per discutere delle barriere architettoniche abbiamo incontrato don Giorgio Rigoni che ci ha parlato della condizione della Chiesa di Petronà di difficile accesso per i diversamente abili e per gli anziani.

“Avevano un progetto che però la Sovrintendenza ha bocciato”. Una storia quella di Petronà che lascia senza parole, don Giorgio non si arrende però ed indica che c’è una legge che tutela ed darebbe ragione al suo progetto e non comprende come la sovraintendenza abbia potuto bocciare questa sua richiesta proponendo un’alternativa che non sarebbe a suo avviso risolutiva.
In ogni caso don Giorgio Rigoni non si arrende e promette che continuerà a combattere affinché venga resa accessibile a tutti la sua chiesa.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fare per Catanzaro: “Periferie abbandonate e rimpallo amministrativo”

manfredi

Regione, presentata a Roma la XX edizione di Primavera dei Teatri Festival

manfredi

Sciopero guardie giurate a Catanzaro, Uil: “Aumenti salariali ridicoli”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content