Calabria7

Questura Crotone, i risultati settimanali di “Focus ‘Ndrangheta”

'Ndrangheta Crotone

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà nr. 03 persone;
  • controllate nr. 08 persone sottoposte a misure di sicurezza;
  • identificate nr. 640 persone;
  • controllati nr. 314 veicoli (anche con sistema Mercurio);
  • effettuati numerosi posti di controllo;
  • elevate nr. 05 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
  • effettuati nr. 04 fermi/sequestri amministrativi e/o penali; effettuate nr. 13 perquisizioni;
  • effettuati nr. 03 accompagnamenti presso questi Uffici per identificazione;
  • effettuati nr. 190 controlli amministrativi.

Nella giornata di sabato 16 maggio 2020, personale della Squadra Volanti ha deferito all’A.G. C. F. crotonese classe 1968, per il reato di “minaccia aggravata”. Nella stessa serata, personale dell’U.P.G.S.P. ha deferito all’A.G. A. D. crotonese del 1996, per il reato di “tentato furto”. Nella tarda mattinata del 18 maggio u.s., personale della Squadra Volante deferiva all’Autorità Giudiziaria, S. C., cittadino del Senegal classe 1997, senza fissa dimora, per rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale.

Nella giornata di martedì 19 maggio u.s., personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra di Polizia Amministrativa ha effettuato controlli presso alcuni esercizi commerciali del territorio provinciale, all’esito dei quali, presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande (bar – gelateria), ubicata a Cirò Marina, veniva identificato nr. 1 dipendente, regolarmente assunto. Tuttavia il proprietario veniva invitato a presentarsi presso gli Uffici della Questura al fine di esibire le autorizzazioni amministrative non in grado di fornire al momento del controllo e altresì gli veniva contestata la sanzione amministrativa pari ad € 308,00, per la mancata esposizione del cartello riportante l’orario di esercizio dell’attività.

Nella tarda mattinata di mercoledì 20 maggio u.s., personale della Squadra Volante in via I maggio, rinveniva un modico quantitativo di sostanza stupefacente del tipo Hashish, opportunatamente sequestrata a carico di ignoti. Nella giornata di giovedì 21 maggio u.s., personale della Squadra Volante ha tratto in arresto G. S. nata a Isola Capo Rizzuto (KR) classe 1977, ivi residente, perché resasi responsabile del reato di “rapina impropria” presso un esercizio commerciale della periferia cittadina. Al termine delle incombenze di rito l’arrestata è stata accompagnata presso la propria abitazione, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Deteneva 31 volatili non cacciabili a Vibo, un deferito

Andrea Marino

Porto Gioia Tauro, principio d’incendio a bordo nave

Mirko

Scambio pedopornografia online, arresto

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content