Raccolta di sangue solidale a Catanzaro, l’iniziativa Avis e Movimento Forense

Il presidente dell’Avis locale: “Considerata la carenza di sangue ogni singola sacca è preziosa ed occorre incentivare la donazione”
raccolta del sangue

L’Avis Catanzaro 2013 e la sezione catanzarese del Movimento Forense promuovono una giornata di raccolta sangue solidale e legale presso il Tribunale di Catanzaro. L’appuntamento è per la mattinata di venerdì 12 aprile, dalle ore 8 alle ore 11.40, presso l’ingresso del Palazzo di Giustizia “Ferlaino” in via Argento. Per info e prenotazioni il numero da chiamare è il 366.7755565. Sarà una giornata dal forte valore simbolico, dedicata alla donazione del sangue, e che dopo l’iniziativa di giugno 2020 (denominata un “Foro per la vita”) e del maggio 2021 (“Un Foro per la vita ed un dono per le mamme”) vede MF Catanzaro scendere nuovamente in campo al fianco dell’Avis Catanzaro 2013.

Carenza di sangue, un problema nazionale

Carenza di sangue, un problema nazionale

“Come presidente dell’Avis comunale Catanzaro 2013 – ha dichiarato Rocco Quattrocchi – voglio ringraziare il Movimento Forense di Catanzaro ed il suo presidente, nella persona dell’avv. Vittorio Ranieri, per aver voluto riprendere il percorso della donazione di sangue presso il Tribunale della città di Catanzaro”. “Considerata la carenza di sangue a livello nazionale – ha aggiunto Rocco Quattrocchi – ogni singola sacca è preziosa ed occorre incentivare le nuove risorse umane che prestano servizio presso il Tribunale, la Procura e la Corte di Appello di Catanzaro, i quali sicuramente vedendo l’autoemoteca nel parcheggio del Palazzo di Giustizia Ferlaino, possono sentirsi stimolati a compiere il gesto di tendere un braccio a chi ne ha bisogno”.

Dal canto suo, l’avv. Vittorio Ranieri, anche a nome di tutto il direttivo di MF Catanzaro, si è detto ““fermamente convinto che la funzione sociale dell’Avvocatura si esplica anche con queste iniziative”, per poi “ringraziare, innanzitutto, il presidente del Tribunale, nella persona del dott. Palermo, per la sensibilità dimostrata”. “Infatti – ha spiegato l’avv. Vittorio Ranieri – il dott. Palermo, in occasione di una visita di cortesia fatta dalla nostra associazione, aveva accolto con entusiasmo la possibilità e l’idea di promuovere una raccolta di sangue con l’Avis nel Foro catanzarese”. “Infine, un ringraziamento doveroso all’Avis Catanzaro 2013 ed al suo presidente per l’instancabile opera di solidarietà e di sensibilizzazione sul tema della donazione di sangue”.

Chi può donare e cosa deve fare

Per effettuare la prima donazione bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 60. Il mattino del prelievo è preferibile aver fatto una colazione leggera a base di frutta fresca o spremute, tè o caffè poco zuccherati, pane non condito o altri carboidrati semplici. È importante non prendere medicine nei giorni precedenti, non aver fatto tatuaggi o piercing negli ultimi 4 mesi o operazioni chirurgiche negli ultimi 6 mesi. Il giorno della donazione occorre presentarsi con il documento d’identità e la tessera sanitaria. Verrà effettuata la registrazione, la visita con il medico e poi il prelievo. Al termine di questo gesto, ai donatori verrà offerta la colazione e verrà dato un piccolo gadget. Per ogni ulteriore informazione vista il sito www.avis.it.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved