Rapina al Bingo di Reggio, la Polizia ferma due persone: avrebbero rubato 41mila euro

Si tratta di un uomo e una donna del posto, finiti rispettivamente in carcere e agli arresti domiciliari
bingo reggio

Gli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria hanno dato esecuzione al fermo di indiziato di delitto disposto dalla locale Procura della Repubblica nei confronti di due reggini, un uomo e una donna conviventi, P.G. e R.P., disponendo rispettivamente la custodia in carcere e gli arresti domiciliari, ritenuti responsabili della rapina aggravata commessa ai danni dell’attività commerciale Bingo, sita in località Archi, nella quale circostanza sono stati sottratti 41.000 euro.

Dipendente minacciato con una pistola giocattolo

Dipendente minacciato con una pistola giocattolo

All’identificazione dei due si è arrivati in seguito a una minuziosa attività investigativa, la quale ha permesso di riscontrare che l’uomo – secondo la Polizia – aveva eseguito materialmente la rapina introducendosi nell’esercizio commerciale completamente travisato con indosso, sopra gli abiti, una divisa a mezze maniche a uso cosmetico/sanitario e uno scaldacollo a copertura del volto, minacciando uno dei dipendenti con una pistola, rivelatesi poi giocattolo, facendosi aprire la cassaforte dove erano contenuti i contanti, di cui si è impossessato, dandosi tempestivamente alla fuga a bordo di un’autovettura con apposta, sopra a quella reale, una targa rubata. 

Il supporto della donna

La donna, così come emerso dalle indagini, avrebbe fornito supporto materiale e logistico all’autore materiale della rapina al fine di garantirgli l’impunità e l’impossessamento del denaro.

Nello specifico, come è stato accuratamente ricostruito dagli investigatori della Squadra Mobile, attraverso l’analisi delle immagini di diversi impianti di video sorveglianza cittadini, per la consumazione della rapina i due complici, al fine di eludere le indagini, avrebbero utilizzato 2 autovetture, di cui una noleggiata dalla donna e l’altra in uso all’uomo.

Quindi, il giorno della rapina, l’uomo si è recato al Bingo con l’auto noleggiata – a cui aveva apposto le targhe oggetto di furto – e, una volta consumato il reato, si è dileguato raggiungendo la donna che lo attendeva, non molto distante dal quartiere Archi, sull’auto in uso all’uomo. Una volta insieme i due si sarebbero invertiti nella guida delle auto e venivano rimosse le targhe rubate, al fine di rendere ulteriormente difficoltoso per le Forze dell’Ordine la loro individuazione.

Il fermo di indiziato di delitto disposto dalla locale Procura della Repubblica è stato successivamente convalidato dal gip, disponendo al contempo misure restrittive analoghe a quelle del fermo.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved