Rapina ed estorsione armati di pistola, tre arresti nel Cosentino

rapina cosenza

I carabinieri di Terranova da Sibari (Cosenza) hanno eseguito tre ordinanze di misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Castrovillari nei confronti di tre persone ritenute responsabili di lesioni, rapina ed estorsione, che sono state arrestate e poste ai domiciliari. Le indagini, coordinate dalla procura di Castrovillari, sono state avviate a seguito di due denunce sporte nell’ottobre del 2019. L’attività investigativa è scaturita dall’aggressione subita da una prima vittima la sera del 19 ottobre, quando era alla guida della propria autovettura in una strada interpoderale che da Terranova da Sibari conduce a Spezzano Albanese. L’uomo era stato costretto a fermarsi a causa della manovra di un’altra auto che gli aveva tagliato la strada.

Erano scese almeno quattro persone che lo avevano costretto con forza a uscire dal proprio mezzo, per poi percuoterlo sulla testa con un calcio e poi minacciando di sparargli con una pistola. La stessa sera, gli stessi uomini avevano aggredito e malmenato all’interno della propria abitazione, a Spezzano Albanese, una seconda vittima. Le indagini hanno consentito di ricostruire entrambe le vicende grazie a un accurato sopralluogo sui luoghi dove si sono verificate le aggressioni, giungendo ad individuare gli autori, anche grazie ai riconoscimenti fotografici eseguiti da entrambe le vittime. E’ emerso che gli indagati, tutti del medesimo nucleo familiare, avrebbero attuato le aggressioni perché sospettavano le vittime di essere a loro volta gli autori di un furto in abitazione ai loro danni.

Erano scese almeno quattro persone che lo avevano costretto con forza a uscire dal proprio mezzo, per poi percuoterlo sulla testa con un calcio e poi minacciando di sparargli con una pistola. La stessa sera, gli stessi uomini avevano aggredito e malmenato all’interno della propria abitazione, a Spezzano Albanese, una seconda vittima. Le indagini hanno consentito di ricostruire entrambe le vicende grazie a un accurato sopralluogo sui luoghi dove si sono verificate le aggressioni, giungendo ad individuare gli autori, anche grazie ai riconoscimenti fotografici eseguiti da entrambe le vittime. E’ emerso che gli indagati, tutti del medesimo nucleo familiare, avrebbero attuato le aggressioni perché sospettavano le vittime di essere a loro volta gli autori di un furto in abitazione ai loro danni.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il presidente Pennetti ha snocciolato i numeri ed evidenziato la presenza di soli 8 magistrati in servizio sui 12 previsti nella pianta organica
scolacium
"I Catarisano subordinati alle consorterie del Crotonese, ma su Borgia tutti gli appalti e i lavori erano cosa loro"
"Magistratura e forze dell’ordine calabresi restituiscono sicurezza ai territori e libertà ai cittadini e agli imprenditori"
Dopo la colluttazione con un dipendente, lo stesso ha inseguito l'uomo e recuperato la refurtiva. Il rapinatore individuato e arrestato
Nell'elenco l'ex presidente della Provincia di Vibo Bruni e diversi ex dirigenti del Comune. Erano stati tutti assolti ma i familiari delle vittime hanno fatto ricorso
Domani si insedierà il Comitato di coordinamento del Polo formativo territoriale della Scuola nazionale dell'amministrazione della Calabria
L'associazione mette in guardia i consumatori: "Convenienza non è sinonimo di qualità"
Sono stati i compagni di lavoro a lanciare l'allarme. Il lavoratore è morto durante i tentativi di liberarlo da parte dei sanitari del 118
Come sta cambiando quella che era la provincia più mafiosa d'Italia: "Ora serve la consapevolezza di tutti e in certi ambienti ancora non c'è"
I vigili del fuoco di Soverato, una volta giunti sul posto, hanno estratto dalle lamiere il 31enne che però era già morto
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved