Calabria7

Rapina in banca a Cosenza, punta la pistola contro la cassiera e fugge

Nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto ai reati contro la persona e contro il patrimonio, i Carabinieri del Comando Compagnia di Cosenza, all’esito dei preliminari accertamenti svolti, questa mattina hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, una persona per “rapina aggravata”. I carabinieri della sezione Radiomobile, prontamente intervenuti nella filiale BCC di Cosenza ubicata nella Via Panebianco, traevano in arresto l’indagato nel mentre lo stesso si accingeva ad uscire dall’istituto di credito munito di uno zainetto all’interno del quale veniva rinvenuta e sequestrata una pistola a salve priva di tappo rosso e la somma in contanti pari ad euro 5.300 euro.

La rapina alla filiale Bcc di Cosenza

A seguito delle immediate e connesse indagini, è stato accertato che l’indagato dopo aver puntato l’arma verso la cassiera, si faceva consegnare il denaro ed al fine di assicurarsi la fuga, intimava ad una cliente presente allo sportello di seguirlo fino alla porta esterna. La somma rinvenuta nello zainetto, le cui banconote sono risultate corrispondere precipuamente per taglio e quantità a quelle sottratte, è stata riconsegnata al direttore di filiale. Al termine degli adempimenti di rito, il 29enne è stato accompagnato nella casa circondariale di via Popilia, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

LEGGI ANCHE | Tenta di rapinare una banca con una pistola a salve ma trova i carabinieri all’uscita: bloccato

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta in Piemonte, ecco la sentenza del processo “Barbarossa”: 6 condanne in appello (NOMI)

Mimmo Famularo

Aiutano i malati ma rischiano di restare senza fondi

Francesco Cangemi

Negate cure a Catanzaro perché senza Green Pass, presentato esposto in Procura

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content