Rapinarono due prostitute a Lamezia, tre imputati dal carcere ai domiciliari

Passano dal carcere agli arresti domiciliari Mohamed Bidar, Youssef El Kheiri, Abderrazak Tellay, di origini marocchine, imputati per rapina e violazione di domicilio ai danni di due prostitute. Lo ha deciso il gup del Tribunale di Lamezia Terme Rossella Prignani, accogliendo le istanze difensive dei legali Salvatore Staiano, Vincenzo Maiolo Staiano, Luca Scaramuzzino e Michele Cerminara. I fatti risalgono al 20 dicembre dell’anno scorso quando una Volante intervenne in una traversa nel centro lametino, dove due donne straniere, dedite all’attività di meretricio, erano state poco prima vittima di una rapina. Le indagini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato hanno permesso di accertare che i tre uomini marocchini avevano richiesto, telefonicamente, una prestazione sessuale a pagamento da due donne ricevendo in cambio un rifiuto. In un momento successivo uno di loro avrebbe comunque consumato un rapporto sessuale pretendendo la restituzione dei 50 euro versati. L’uomo, allontanato con forza da entrambe le donne, sarebbe quindi andato via, raggiungendo i due amici che lo aspettavano fuori. A quel punto i tre, dopo aver sfondato la porta dell’appartamento, si sarebbero impossessati della somma di 600 euro e dei loro tre telefoni cellulari.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE

La storia di Sherlock Holmes, un mito che non tramonta mai

"Le risorse ci sono e questa settimana sarò in Senato per l'approvazione definitiva del decreto Ponte" ha detto il ministro
Migliaia di visitatori, oltre trecento scuole (tra calabresi e piemontesi) in presenza e da remoto, illustri personalità, tutti rapiti da quello che è stato definito il migliore stand della fiera
Nel giro di pochi minuti è stata portata all'ospedale dove è morta. La piccola, però, era già in coma
Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari con un'ambulanza e l'elisoccorso. Inutili le manovre salvavita
L’elezione all’unanimità è avvenuta nel Consiglio direttivo dell’associazione regionale, rinnovato lunedì 22 maggio
"Abbiamo sempre prestato grande attenzione all’innovazione e allo sviluppo del territorio", spiega il presidente Sebastiano Barbanti
Due le vetture coinvolte, una Mercedes E270 e una Nissan Qashqai. I feriti sono stati trasportati in ospedale
Il brevetto si articola in 4 gruppi di prove sportive (oltre a una dimostrazione di nuoto) che evidenziano la preparazione fisica del brevettato sotto diversi aspetti
Il club bianconero a giugno affronterà anche il processo per la manovra stipendi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved