Rapine a mano armata in due attività di Cosenza e Rende, arrestato il presunto responsabile

Entrambe si sono verificate con le stesse modalità alcuni giorni prima di Capodanno
rapine cosenza rende

La Polizia di Cosenza ha tratto in arresto un uomo, domiciliato a Cosenza e con a carico numerosi precedenti penali, in quanto ritenuto responsabile di due episodi di rapina alcuni giorni prima del Capodanno. Il provvedimento è l’epilogo di una intensa attività d’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, e avviata dalla Squadra Mobile a seguito dei diversi episodi, tra cui due rapine, entrambe aggravate dall’uso delle armi, di cui una tentata, commessa ai danni di una farmacia e di un negozio di prodotti per l’igiene, attività commerciali poco distanti tra loro, ma ricadenti nel capoluogo Bruzio e nel Comune di Rende.

I fatti

La sera degli eventi i poliziotti sono intervenuti in un negozio sito a Rende, apprendendo che un uomo si era avvicinato alla cassa e sotto la minaccia di una pistola intimava un dipendente a consegnargli l’incasso. Appropriatosi della somma, il presunto autore si è dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Poco prima, sempre con la medesima modalità, era stata commesso un tentativo di rapina ai danni di una farmacia, ma senza alcun risultato poiché sventata dalla reazione di una persona presente.

È stata quindi avviata un’indagine a tutto campo, analizzando diversi sistemi di videosorveglianza, pubblici e privati, che consentiva agli investigatori di restringere il campo dei sospettati, fino ad individuare nell’odierno arrestato il responsabile dei due episodi. Le acquisizioni investigative sono state poi confermate dagli esiti di una perquisizione a carico dell’uomo: infatti, nell’abitazione dell’arrestato sono stati rinvenuti alcuni capi di abbigliamento del tutto identici a quelli indossati dal malvivente durante la commissione di una delle rapine.

I positivi riscontri acquisiti dai poliziotti, pertanto, hanno determinato la Procura a richiedere la misura cautelare nei confronti dell’uomo, richiesta che è stata accolta dal locale Tribunale. A seguito di ciò, i poliziotti hanno rintracciato l’uomo, e al termine degli adempimenti di rito lo stesso è stato sottoposto arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La decisione è stata annunciata oggi, ma non è stata indicata una data di fine dell'agitazione
Le cinque province calabresi non brillano nella tragica classifica dei decessi
Sono circa 373.000 i candidati. Valditara: "Favoriamo la continuità didattica"
Nei giorni scorsi era stato chiuso un tratto di circa 80 chilometri per tre giorni di fila
A due persone gli agenti hanno ordinato di allontanarsi dal Comune di Tropea e di non potervi fare rientro per 3 anni
Il primo cittadino: "Navalny ha pagato con la vita il suo attivismo per la democrazia"
La cantautrice, che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2024 che si terrà a Malmö, in Svezia, porterà on stage un nuovo racconto di sé
Il politico, nonché ex ministro, la pronunciò in Parlamento mentre stava affrontando la delicata questione dell’abolizione tassa sul macinato
Le vittime sono due agenti di polizia e un paramedico. L'aggressore è morto a sua volta puntando contro di sé l'arma e sparandosi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved