Calabria7

Rave party non autorizzato nell’entroterra vibonese, identificate 400 persone

Operazione “Aesontium” a Catanzaro-alt

Sono circa 400 le persone, che verranno segnalate alla Procura di Vibo, identificate dai poliziotti della Questura nei boschi di Serra San Bruno dove era in corso un rave party non autorizzato con musica ad alto volume. Le forze dell’ordine hanno cinturato la zona riuscendo a bloccare l’evento e individuare quasi tutti i partecipanti, provenienti da varie parti d’Italia e in molti anche da diversi paesi dell’Europa. A coordinare le operazioni gli agenti del Commissariato di Serra San Bruno che conoscendo il posto sono riusciti a bloccare ogni altro accesso sgomberando la zona teatro del party abusivo.

Rave party non autorizzato nell’entroterra vibonese

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, cos’è la “truffa della strisciata” che sta colpendo gli automobilisti

Matteo Brancati

Atto aziendale Calabria Verde, i sindacati: “Il rinvio è assenza di sensibilità della politica”

bruno mirante

A Cosenza piantato un albero di ulivo in ricordo delle vittime del Covid

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content