Razzo cinese, nessun impatto con la Calabria. E’ caduto nell’Oceano Indiano

Gran parte del Lunga Marcia HB si è disintegrata all'ingresso nell'atmosfera, alle 4 del mattino ora italiana. I detriti sono piovuti vicino alle Maldive

Sono caduti nell’Oceano Indiano, vicino alle isole Maldive, i detriti del secondo stadio del razzo cinese Lunga Marcia: gran parte del relitto di 18 tonnellate si è disintegrata al contatto con l’atmosfera, poco dopo le 4 del mattino ora italiana. Lo ha reso noto l’ufficio per il volo umano dell’agenzia spaziale cinese Cnsa.

Pericolo scampato

Pericolo scampato

Si temeva che i detriti del razzo lanciato dalla Cina nell’ambito del progetto per una stazione spaziale potessero finire nel bacino del Mediterraneo ma l’allarme è rientrato già nella tarda serata italiana. In una delle sue ultime orbite il razzo ha sorvolato la Sardegna e la Calabria, per poi spostarsi verso oriente. Il rientro nell’atmosfera è avvenuto entro i limiti della finestra temporale prevista, che andava dalle 3,11 alle 5,11 italiane. Disattese, quindi, le stime iniziali, che indicavano il Nord Atlantico come probabile punto di rientro, poi il bacino del Mediterraneo, mentre sono stati confermati i limiti della finestra temporale prevista, che andava dalle 3,11 alle 5,11 italiane.

Il razzo Lunga Marcia 5B

Il tavolo tecnico del Dipartimento della protezione civile ha seguito per tutta la notte il rientro, sulla base dei dati forniti dalla Agenzia Spaziale Italiana. Il passaggio del detrito spaziale sulla traiettoria che interessava buona parte del Centro-Sud italiano si è verificato senza impatti. Così anche la traiettoria che avrebbe potuto coinvolgere alcuni settori di Sardegna, Calabria e Sicilia.
Il razzo Lunga Marcia 5B è decollato il 29 aprile, sopra l’isola cinese di Hainan, per portare in orbita il primo elemento della stazione spaziale Tiangong (Palazzo celeste). E’ stato il suo rientro incontrollato nell’atmosfera – ovvero i tecnici cinesi non potevano dirigere il residuato spaziale verso una zona particolare – a causare il timore di caduta di detriti in zone abitate, anche se gli esperti lo ritenevano statisticamente remoto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Ottobre inizierà così con temperature al di sopra delle medie e questo andamento potrebbe non modificarsi prima di metà mese
Secondo i dati diffusi dall'Istat i provvedimenti annunciati dall'esecutivo non convincono i consumatori
Nuovo sciopero nazionale del settore del trasporto aereo: oltre 175mila viaggiatori italiani possono subire un disservizio
Protagonista un maghrebino che, armato di un coltello, la scorsa settimana aveva aggredito un altro detenuto
L'annuncio di Occhiuto che punta a investire nella formazione dei giovani medici: "Mai accaduto prima"
Ha lasciato il seggio di deputato del Pd, presiede la fondazione di Leonardo. Molti lo rivorrebbero in campo ma tanti ex compagni non sono convinti delle sue idee
Dopo una prima puntata negli Stati Uniti, Springsteen ha cantato in Gran Bretagna, Italia, Germania, Svezia e Olanda
Alta è stata la percentuale di uomini e donne, senza alcuna prevalenza di genere, intorno ai 55 anni d’età, che hanno preso parte alle dette giornate di sensibilizzazione
L'uomo è stato salvato tramite l'ausilio di una fune, legata alla vita per evitare che scivolasse ancora di più e fatto risalire a spalla dalla scarpata
I carabinieri hanno trovato anche 30 grammi di cocaina e diversi bilancini di precisione
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved