Reddito di cittadinanza a soggetti legati ai clan, nuova interrogazione parlamentare

Wanda Ferro ricorda che in Calabria sono stati scoperti tra i percettori centinaia tra boss e gregari delle maggiori cosche di 'ndrangheta
reddito di cittadinanza

Una nuova interrogazione sull’erogazione del reddito di cittadinanza a soggetti legati alla criminalità organizzata è stata rivolta dal deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro al ministro del Lavoro Andrea Orlando, a seguito dell’ultima operazione condotta dalla Procura e dalla Guardia di Finanza di Vibo Valentia che ha portato al sequestro di somme per oltre 200 mila euro e coinvolto 28 persone, tra cui figurano anche esponenti di spicco ed affiliati alle cosche di ‘ndrangheta del Vibonese, già coinvolti nelle operazioni Costa Pulita, Ossessione, Cerbero e Rinascita Scott, ai quali è stato indebitamente erogato il sussidio. Wanda Ferro ricorda come nei mesi scorsi, sempre in Calabria, erano stati scoperti centinaia tra boss e gregari delle maggiori cosche di ‘ndrangheta, tutti beneficiari del reddito di cittadinanza, e che nelle cronache degli ultimi mesi, tra i percettori di reddito di cittadinanza senza diritto, si annoverano persone arrestate per detenzione di esplosivi, narcotrafficanti, evasori totali, parcheggiatori abusivi, svaligiatori di appartamenti, rapinatori.

“Reddito di cittadinanza clamoroso insuccesso”

“Reddito di cittadinanza clamoroso insuccesso”

“Il reddito di cittadinanza – dice Wanda Ferro – cui il governo ha destinato un miliardo di euro in più, oltre ad essersi rivelato un clamoroso insuccesso per la percentuale irrisoria di beneficiari che ha trovato un nuovo lavoro, ha fatto finire ingenti risorse nelle tasche di criminali, mafiosi, spacciatori, terroristi, delinquenti abituali, truffatori ed evasori fiscali. Soldi che dovevano servire a dare un sostegno ai cittadini che si trovano davvero in difficoltà economiche”. Wanda Ferro chiede quindi al Governo, con riferimento alla misura del reddito di cittadinanza, “cosa non ha funzionato nel sistema dei controlli preventivi e quanti siano i casi accertati di indebita percezione del reddito di cittadinanza, nonché quali iniziative il Governo intenda adottare per introdurre idonei correttivi”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Unico evento pubblico di Carnevale a Catanzaro, era inizialmente previsto per l'11 febbraio ma è stato rinviato a causa del cattivo tempo
La delegazione dei manifestanti ha portato al Vaticano la mucca Ercolina e un trattore da dare in dono al Pontefice
I vigili del fuoco sono al lavoro ininterrottamente. Annunziato lo sciopero nazionale di due ore indetto da Cgil e Uil per le morti sul lavoro
I malviventi hanno messo fuori uso le telecamere per rubare il patrimonio pubblico, provocando un danno di 80 mila euro
L'azzurro ha battuto in finale Alex De Minaur. Sarà il primo italiano a spingersi così in alto da quando esiste il ranking computerizzato nel tennis maschile
La presenza dell'arcivescovo al convegno "No all’autonomia differenziata, Si all’Italia unita dei Comuni” non è piaciuto al partito di Salvini
Il volontario 41enne regala sorrisi ai piccoli pazienti oncologici. Ha ricevuto la benedizione del Pontefice per lettera, ma lo vuole vedere di persona
“E se neanche gli arredi sono dignitosi, immaginiamo cosa accade nei settori più importanti!”, sostiene il consigliere regionale
Geograficamente la quantità di sanzioni si concentra di più a Nord, dove si paga l'84,3% dei verbali; solo il 15,7% è fra Sud e Isole
Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha accolto la tesi della difesa. La casa di cura era stata accusata per smaltimento illecito di rifiuti sanitari pericolosi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved