Calabria7

Reggina, il “canto del Gallo” dedicato alla promozione in B

(a.b.) – Una canzone d’amore per Reggio Calabria e la sua promossa Squadra Amaranto, la Reggina del presidente Luca Gallo, pronta ad abbracciare l’esaltante sfida della Serie B. 

A loro è dedicato il ritorno in grande stile dei “Tamburi di Luca Scorziello”, la potente Orchestra di Percussioni e Armonie che porta il nome di un musicista reggino da anni ormai alla ribalta nazionale e internazionale al fianco di grandi star.

Ali sul campo” è il titolo di un brano che entra subito nel cuore e di un videoclip – con la regia di Claudio Scorziello – che è una summa di emozioni. La musica è firmata da un duo che non delude mai: il percussionista e compositore Luca Scorziello e il chitarrista e compositore Bruno Pugliese, entrambi reggini e abituati ai palcoscenici del mondo.

Un legame, quello con la propria città, che Pugliese e Scorziello hanno voluto esprimere in musica, per la amata Reggina Calcio, in uno dei momenti più emozionanti della sua storia: il ritorno in serie B. Il testo è di Marianna Polimeni, compagna di un grandissimo musicista reggino prematuramente scomparso, l’indimenticato e indimenticabile maestro Domenico Severino.

“Profumi di sale e di agrumi e poi mani sfiorate…”, “Corri nel vento, vivi l’incanto, segui quel canto dentro di te…”. Sono questi solo alcuni dei passaggi di un inno che non si fa fatica ad immaginare cantato da migliaia e migliaia di Cuori Amaranto. Un brano che sprigiona emozione e sentimento, che orgogliosamente parla di una squadra simbolo di tutti i sogni che questa terra deve e può vivere. “Ferma il respiro, dentro a quel tiro del tuo cuore, lanciato lontano  nell’immensità”: la voce cristallina di Joe Pugliese ben interpreta il più intenso messaggio di “Ali sul campo”.

La chicca arriva nella parte finale di questo corale omaggio: è la voce del presidente Luca Gallo, che si intreccia ai potenti Tamburi di Luca Scorziello.“L’attaccante eroe gonfia la rete e il cuore di tutti, non è più un uomo, è un eroe, come te…”.

LE PAROLE DI SCORZIELLO

“Proprio ascoltando, nelle giornate del lockdown, le parole del presidente Gallo – racconta Luca Scorziello è arrivata questa ispirazione subito condivisa con Bruno Pugliese. E così ci siamo messi a lavoro. Nel periodo in cui tutti noi ci siamo trovati a riflettere su quanto ci stava più a cuore, a partire dai nostri cari, ho ascoltato casualmente quella parole, in cui Luca Gallo incitava a fare, a reagire, con ciò che amiamo fare, che sia calciare un gol o fare musica. Da qui il desiderio di scrivere qualcosa per la mia città e per la nostra grande squadra, la Reggina, oltre che per tutti i tifosi che – anche nei momenti difficili – non hanno mai smesso di crederci.

Infine, la dedica: “Un grazie a tutta la Società e alla produzione di Reggina 1914, al presidente Gallo che, nel sentire il primo provino, ne è stato subito entusiasta. A voi reggini dono questo Inno di gioia, insieme al Maestro Pugliese e a quanti hanno collaborato, ancora una volta mettendoci l’anima, con la speranza che nell’assaporare questo brano proviate le stesse emozioni che abbiamo provato noi nel comporlo. Forza Reggina. Forza Reggio”.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Deferito 73enne, deteneva illegalmente esemplari di ghiro

Andrea Marino

Bombardieri: “Libera Fortezza” resa possibile dalle denunce di 13 imprenditori

mario meliadò

San Luca, collocati due nuovi operatori ecologici

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content