Calabria7

Reggina, vittoria in rimonta all’ultimo minuto contro il Leonzio: che favola!

di Antonio Battaglia – Solo lacrime di gioia per questa Reggina. Una squadra così, in Serie C, non si vedeva da troppo tempo: roba da altre categorie, ai limiti della perfezione. Al fischio finale, gli oltre mille tifosi amaranto esplodono in gioia: la loro squadra ha vinto in rimonta, a tempo quasi scaduto, su un terreno difficilissimo. E’ l’undicesima (undicesima!) vittoria consecutiva.

Onore alla Sicula Leonzio, capace di tener testa ad una corazzata per oltre un’ora di gioco, ma è impossibile opporsi contro la volontà divina: la formazione di Domenico Toscano è stata chiaramente designata per la promozione in Serie B. Non sembrano esserci altre spiegazioni.

Andiamo alla cronaca. Nella prima mezzora va in scena una partita molto tattica, con le due squadre che raramente riescono a superarsi. Grande lotta e tanti contrasti in mezzo al campo: i padroni di casa sembrano prendere le misure agli invincibili amaranto.

Poi, qualche sussulto degli ospiti: al 27′ un tiro-cross di Garufo sfiora di un soffio il secondo palo, mentre qualche minuto più tardi un corner calciato da Bellomo attraversa pericolosamente tutta l’area avversaria. La Sicula Leonzio gioca bene, alza il pressing e concede ai reggini pochissimi spazi.

Il copione si ripete all’inizio della ripresa, quando Guarna compie un miracolo su una conclusione pericolosa di Palermo. La Reggina pian piano prende campo, comincia a costruire occasioni da rete e al 56′ colpisce un palo con Corazza, fermato però dall’arbitro in posizione di fuorigioco.

Al 64′ la svolta in negativo del match: il direttore di gara ravvisa un fallo in area di Rolando su Bariti e comanda il penalty, poi realizzato da Scardina. I muscoli amaranto sono, tuttavia, troppo forti e soli due minuti dopo il Tanque Denis ristabilisce le distanze con un’incornata vincente.

Da questo momento in poi è un assolo amaranto. Il forcing finale sembra non ripagare i ragazzi di Toscano, alla luce delle occasioni clamorosamente sciupate da Rossi e Rivas, ma al quinto e ultimo minuto di recupero ecco la festa: ottimo fraseggio della Reggina, cross di Denis per Reginaldo che di testa insacca e manda in estasi i mille tifosi amaranto. Festa grande, grandissima dalle parti di Reggio Calabria.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, Vigile del fuoco positivo. Chiusa per sanificazione una sede nel Reggino

Damiana Riverso

Operazione Waterfront, Riesame annulla sequestro di due ditte

Francesco Cangemi

Il Consiglio regionale si congeda: fissata per il 10 novembre l’ultima seduta

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content