Calabria7

Reggio Calabria, nasce “Interzone”

Dall’incontro tra la Beat Generation più visionaria di William Buroughs e il post punk dei Joy Division, arriva a Reggio Calabria “Interzone”, nuovo polo culturale nato dall’idea di Teresa Russo, barlady professionista, e Daniele Giustra, noto “agitatore musicale” reggino, dj, producer, musicista e promoter con la Cluster Eventi, tra i principali esponenti dell’underground calabrese più orientato verso la new wave.

Sono loro i promotori di un progetto che intende restituire un ruolo centrale a un certo tipo di cultura, un non luogo ove le ore seguono il ritmo incalzante delle linee geometriche dipinte sui muri, la cui asimmetria consente a suoni, luci, gusti e idee di raggiungere le giuste frequenze di trasmissione in un unicum inscindibile, grazie a concerti, djset esclusivamente in vinile e analogico, esposizioni, mostre e piccole produzioni.

Simbolica e al contempo emblematica la scelta della data dell’inaugurazione, il 18 maggio, giorno della scomparsa di Ian Curtis, leader degli stessi Joy Division nonché nume tutelare di una nuova comunità di sognatori alla ricerca di piaceri sconosciuti che vedrà la luce in via Del Torrione 63, a Reggio Calabria, a partire dalle 19.00.

Redazione Calabria 7

 

Articoli Correlati

‘Ndrangheta: sequestrati beni per 20 mln

Carmen Mirarchi

Catanzaro, il 6 giugno presentazione libro Lopez al Politeama

Matteo Brancati

Controlli della polizia ferroviaria: 15 denunce e 45 sanzioni elevate

Carmen Mirarchi