Reggio Calabria ricorda le vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943 

Alla cappella dentro il Cimitero monumentale di Condera una cerimonia sposata dall'amministrazione della Città metropolitana e del Comune di Reggio Calabria

Reggio Calabria ha ricordato le vittime dei bombardamenti del 6 maggio 1943. La cerimonia si è svolta nella cappella del cimitero monumentale di Condera con l’omaggio del sindaco metropolitano facente funzioni Carmelo Versace e dell’Assessore Francesco Gangemi  L’iniziativa, promossa dall’Associazione “Venticinqueaprile Ampa”, è stata sposata dall’Amministrazione della Città Metropolitana e del Comune di Reggio Calabria. Presenti il Sindaco facente funzioni della Città Metropolitana, Carmelo Versace e l’Assessore Comunale Francesco Gangemi, che insieme al Presidente dell’Associazione Sandro Vitale e ad alcuni parenti delle vittime, ha deposto un omaggio floreale all’interno della cappella dedicata a chi perse la vita nei giorni tragici della seconda guerra mondiale. “Un ricordo doveroso – hanno spiegato a margine della cerimonia Versace e Gangemi – un omaggio a chi in quei giorni di dolore perse affetti, amicizie, genitori, fratelli, figli. Uno spaccato di storia della nostra città, in parte ancora oscuro, ma venuto a galla grazie al lavoro attento di ricerca portato avanti da eminenti storici del nostro territorio e che va ricordato per come si deve”.

“Su invito dell’Associazione Ampa – hanno concluso gli amministratori – oggi abbiamo voluto assicurare la presenza delle nostre istituzioni, perchè questa giornata sia ricordata ed in qualche modo anche trasmessa alle giovani generazioni. Perché i tragici fatti della guerra mondiale non si ripetano più, ma soprattutto perché si comprenda pienamente l’atrocità delle nuove guerre, quelle che oggi si combattono a due passi da casa nostra, seminando solo morte e distruzione”.

“Su invito dell’Associazione Ampa – hanno concluso gli amministratori – oggi abbiamo voluto assicurare la presenza delle nostre istituzioni, perchè questa giornata sia ricordata ed in qualche modo anche trasmessa alle giovani generazioni. Perché i tragici fatti della guerra mondiale non si ripetano più, ma soprattutto perché si comprenda pienamente l’atrocità delle nuove guerre, quelle che oggi si combattono a due passi da casa nostra, seminando solo morte e distruzione”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved