Calabria7

Reggio, nel 2015 Falcomatà era 4° per gradimento dei sindaci in Italia: adesso, è 101°

Almeno in termini di gradimento, se non è una Caporetto questa…
Antipatica “tegola reputazionale”, a poco più di due mesi dalle Comunali del 20 settembre, per il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. La classifica del “Sole 24 Ore” Governance poll 2020 commissionata all’agenzia Noto cristallizza un clamoroso “ribaltone” nel giro di cinque anni: se nel 2015 il primo cittadino aveva davvero stupito tutti positivamente, classificandosi al quarto posto nazionale per gradimento fra tutti i colleghi sindaci nell’intero Paese, alla fine del suo mandato adesso è quasi ultimo assoluto, per la precisione al 101esimo posto su 104, con un gradimento del 42,1% e nettamente “staccato” dall’autrice della peggior performance fra gli altri sindaci della Calabria, Maria Limardo: la prima cittadina di Vibo Valentia, penultima per “consenso” dei suoi amministrati fra i colleghi calabresi che amministrano Comuni capoluogo di provincia, è comunque 68esima.

Va comunque detto assolutamente che anche fra i sindaci che “fanno peggio” di Falcomatà nel sondaggio Noto-Sole24Ore non mancano i nomi “eccellenti”: penultima (posizione 103) è infatti Virginia Raggi, sindaco di Roma nientemeno; fanalino di coda (posto 104) è Leoluca Orlando, primo cittadino di Palermo con significative esperienze politiche anche nazionali alle spalle.

Non mancano, naturalmente, i commenti.
Di certo, tra i giudizi più politicamente “pesanti” c’è quello del leader nazionale della Lega Matteo Salvini, che oltretutto dovrebbe esprimere l’antagonista principale di Falcomatà alle prossime Comunali, ossia l’aspirante della coalizione di centrodestra (Nino Minicuci?) alla fascia tricolore: «Se i sindaci agli ultimi posti sono quelli di Palermo, Roma e Reggio Calabria, mi sembra che in casa del Pd ci sia qualche problema con la buona amministrazione – gongola l’ex ministro dell’Interno –. Vedere che al primo, al secondo e al terzo posto dei governatori più amati d’Italia ci sono tre uomini e donne della Lega è emozionante e mi inorgoglisce. Ho visto che il sindaco di Reggio Calabria del Pd è agli ultimi posti per gradimento in Italia – è il commento salviniano specifico sulla situazione di Falcomatà –. Quindi, vedremo di dare anche a Reggio Calabria una guida diversa».

Anche ad avviso di un acerrimo nemico politico – specie per quanto attiene a raccolta differenziata & C. –, Nuccio Pizzimenti di Cittadini per il cambiamento, il “tonfo” in termini di gradimento è la cartina di tornasole di quanto accadrà a settembre alle urne: «Falcomatà scende ancora nell’indice di gradimento, rispetto al penultimo sondaggio di circa 3 mesi fa, perché s’è dimostrato poco esperto: “si loda e si sbroda”, e incolpa delle sue responsabilità sempre gli altri. La popolazione non lo stima più, oggi più che mai – così l’ex forzista – desidera un sindaco esperto, migliore, che unisca e non divida; e che sia preparato sotto il profilo amministrativo. La nostra città ha la necessità, di risalire dal declino in cui ci ha portato la cattiva politica “falcomatiana”».

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Ferro: “Progetto per vittoria Abruzzo si riproponga in Calabria”

manfredi

Reggio, Generale Carabinieri in visita al Procuratore Bombardieri

Matteo Brancati

Regionali, Berlusconi in Calabria: “Santelli candidata straordinaria”

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content