Calabria7

Regionali, Bruni a Napoli con Letta: “La mia storia per invertire il declino della Calabria”

“La mia è una sorta di chiamata alle armi, anche noi come società civile dobbiamo entrare in gioco ed entrare gioco vuol dire contribuire alla rigenerazione di una politica che spesso ha deluso”. Lo ha detto Amalia Bruni dal palco delle agorà del Partito Democratico, a Napoli, assieme a Enrico Letta. “I calabresi hanno bisogno di riacquisire la fiducia in loro stessi, di riprendere dignità e in questo percorso la Calabria non può essere sola, chiedo un rapporto di continuità con il governo e con i partiti di governo, così come con l’Europa perché questo cammino non può iniziare e finire all’interno dei nostri confini regionali”.

“Faccio un appello – ha aggiunto Bruni – alle donne e agli uomini liberi forti, capaci. Alle menti illuminate che sanno avere uno sguardo alto e lungo sul futuro. Entriamo tutti noi della società civile e ridiamo alla politica il senso vero che è quello del servizio alla collettività; costruiamo la rivoluzione civile dell’orgoglio e del cambiamento in particolare di un Mezzogiorno di cui l’Italia non può fare a meno. Partendo dalle elezioni della Calabria e dalla città di Napoli città che amo profondamente e che mi ha formato. Io ho messo la mia faccia e la mia storia per invertire la rotta del declino nella mia terra e fermare una destra anti Europea che non ha mai messo l’uomo al centro dei propri obiettivi. Crediamoci tutti insieme. Sono certa che cambieremo la storia e potremo ridare davvero un futuro alle giovani generazioni”.

Il ringraziamento di Letta

“Lasciatemi dire una cosa importante – ha detto Enrico Letta -. Voglio ringraziare Amalia Bruni per aver lasciato un incarico prestigioso e di grandi responsabilità per candidarsi a guidare la sua Regione. Una prova di amore per la sua terra”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sorical, Uil: “Oliverio si confronti subito con le parti”

manfredi

Caserma VVF Monasterace, Pedà soddisfatto dell’apertura

Matteo Brancati

Regione, al via lavori Consiglio: 18 i punti da esaminare

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content