Calabria7

Regionali, Conte a Catanzaro: “L’intesa con il Pd ha dato buoni frutti” (VIDEO)

“Mi sembra di poter dire che a questo appuntamento in Calabria, come altrove – penso a Napoli, Bologna e altre realtà territoriali – noi arriviamo con un’intesa con il Pd che mi sembra abbia dato buoni frutti”. A dirlo è stato il leader del M5S, Giuseppe Conte, a Catanzaro per un’iniziativa politica in vista delle Regionali in Calabria con la candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione, Amalia Bruni.

Stop al commissariamento della sanità

“Vorrei lanciare un appello: anche con il Conte 2 – ha rilevato il leader M5S – siamo intervenuti con il Decreto e con vari investimenti aggiuntivi, ma oggi lo dico forte e chiaro, la nuova amministrazione regionale, quella che uscirà da questo voto – e ovviamente confido che questo nostro progetto sia vincente – dovrà assumersi la responsabilità, dopo la gestione commissariale e dopo gli interventi normativi e finanziari che abbiamo fatto, di affrontare la politica sanitaria calabrese con mezzi ordinari. Quindi stop al commissariamento”.

“Abbiamo contribuito alla designazione di una candidata presidente della Regione che capisce di sanità. E’ una grande ricercatrice, è una punta di eccellenza nella ricerca nel campo medico e scientifico calabrese, quindi stiamo offrendo un progetto che pone la sanità e il miglioramento della qualità dei servizi sanitari al primo posto” ha detto inoltre Conte.

“La linea del M5s sul Green Pass è chiarissima”

“Grazie a Dio abbiamo un sistema giustizia accessibile a tutti, quindi anche agli attivisti del M5S che non sono d’accordo con questa svolta. Se ritengono di segnalare all’autorità giudiziaria una qualche criticità ben vengano, non abbiamo nulla da temere – ha poi aggiunto commentando con i giornalisti la notizia della richiesta di sospensiva cautelare del nuovo Statuto M5S e della sua elezione a presidente presentata da alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle – C’erano esponenti delle forze che erano allora all’opposizione che dicevano tutto e il contrario di quello che andava fatto, e addirittura contrastavano anche la proclamazione dello stato di emergenza che era essenziale per i presìdi di intervento e di protezione. Non si deve dire che il M5S non ha una posizione chiara, è chiarissima ed è a favore del completamento della campagna vaccinale.

“I vaccini – ha sostenuto il leader M5S – o ci crediamo o non ci crediamo: noi ci crediamo, uno. Due: i vaccini ci salvano, salvano le vite, e allora dobbiamo insistere. Tre: Green Pass è lo strumento a disposizione, quindi assolutamente appoggiamo la sua diffusione, anzi dico di più, siccome continuiamo a utilizzare gli strumenti di protezione e le regole di protezione, oggi utilizzate anche il Green Pass. E’ arrivato il momento che ci riprendiamo le nostre vite e quindi riapriamo cinema, teatri, eventi sportivi e via discorrendo. Noi non possiamo chiedere le persone di aggiungere alla mascherina il Green Pass e poi rimangono le distanze di prima. Quindi oggi io credo che in un teatro, un cinema, ci si possa sedere anche fianco a fianco con il Green Pass e la mascherina. Anche perché – ha concluso Conte – queste attività, diciamolo chiaramente, non ripartono con queste distanze e con queste ridotte capienze”.

Conte ha risposti ai giornalisti che evidenziavano posizioni differenti nel Movimento 5 Stelle sul tema del vaccino e del Green pass. “Il Movimento 5 Stelle ha una linea molto chiara, non scherziamo su questo. Noi siamo quelli che si sono assunti la responsabilità, io con il M5S in prima persona siamo stati in frontiera quando si è trattato di gestire responsabilmente la pandemia”.

“Reddito di cittadinanza? Polemiche da vigliacchi, non si tocca”

“Adesso c’è stata una pandemia, abbiamo avuto un milione in più di poveri, di persone in povertà assoluta. Il reddito di cittadinanza è un misura di civiltà che tutti gli altri paesi occidentali hanno, noi l’abbiamo introdotta in ritardo. Quindi fare polemiche politiche solo perché è stato il M5S che l’ha voluta e l’ha introdotta, significa veramente essere vigliacchi, sono comportamenti vigliacchi. Il M5S – ha poi aggiunto Conte – è in prima linea per perfezionarne l’applicazione, per migliorarne l’efficacia, ma il reddito di cittadinanza non si tocca, che sia ben chiaro”.

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Tragico incidente stradale a Santa Caterina: un morto. Tre i feriti trasportati in ospedale (FOTO)

Antonio Battaglia

Lega Calabria: “Non dobbiamo abbandonare i calabresi”

manfredi

Redditi parlamentari calabresi: Misiti domina, alla Barbuto il primato “rosa”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content