Calabria7

Regionali, Fi: il pranzo della pace dopo la finta guerra servito solo a stanare le “talpe” nel partito

catanzaro forza italia

(D.C.) – Si dice, si vocifera, parrebbe che…la formula sceglietela voi. Però il pranzo natalizio della pace sembrerebbe esserci stato. Fra chi? Ma tra Jole Santelli e gli Occhiuto, of course.

Solo che questa è notizia già vecchia, per assurdo. La realtà da retroscenisti potrebbe semmai essere un’altra. Ed è una pista relativa alla finta lite tra i due, pardon i tre, diretti interessati, inscenata per confondere le acque e far uscire come un gigante in primis Mario, e poi Roberto, Occhiuto mentre la loro amica, in soldoni mai diventata nemica, si apprestava a dimostrare la funzione ancora baricentrica di Forza Italia in Calabria (e non solo) malgrado tutto.

Già, Fi. Un partito nel quale non tutti sembrano giocare allo stesso gioco, o con le medesime regole, tanto che i maggiorenti più accorti ed avveduti avrebbero previsto gli effetti di un po’ (o tanto) di ‘fuoco amico’ e studiato le contromisure.

A Roma, infatti, qualcuno ha individuato quanti non daranno un ‘sostegno esagerato’ ai compagni di squadra…in auge e con un gioco di incastri nella formazione delle liste li starebbero potenziando, facendo sì che anche eventuali ‘mosse del cavallo’ a livello locale cadano nel vuoto.

Certo, c’è sempre l’effetto inchieste che come detto dalla stessa magistratura vanno avanti a 360 gradi.

Ma nel caso di specie, non c’è strategia che tenga: chi non è ‘pulito’, finisce in gattabuia. 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Trasporti, Abate (M5S): “Rapani parla senza sapere”

Mirko

Rinascita Scott, la Cassazione annulla con rinvio la posizione di Laquaniti

Gabriella Passariello

Allaccio abusivo alla rete elettrica, coppia arrestata nel Catanzarese

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content