Calabria7

Regionali, partiti in trattativa verso le primarie del 20 ottobre

Sanità in Calabria

Entrano nel vivo le trattative dei partiti in vista delle elezioni regionali in Calabria. Nella prossima settimana l’attività istituzionale, che lo scorso 11 settembre è ripresa dopo la pausa estiva con una seduta del Consiglio regionale, non prevede appuntamenti di rilievo, invece l’attività politica incomincerà ad avere un’agenda particolarmente fitta, con i primi incontri decisivi per la definizione delle scelte su alleanze e candidature.

Al momento, non è stata ancora fissata la data delle elezioni regionali, ma la novità degli ultimi giorni è stata la convocazione, da parte del presidente della Regione, Mario Oliverio, delle primarie istituzionali, introdotte da una legge regionale del 2009, e convocate per il prossimo 20 ottobre.

“Un atto dovuto in ottemperanza di un obbligo di legge”, così il governatore ha motivato il suo provvedimento, ma gli analisti politici sottolineano la portata anche politica della decisione di Oliverio, che già da mesi ha annunciato la sua ricandidatura alla presidenza della Regione, trovando però il sostanziale veto della segreteria nazionale del suo partito, il Pd, che, pur esprimendo un giudizio positivo all’azione della Giunta regionale, ha chiesto a Oliverio un passo indietro sostenendo la necessità di un rinnovamento e di un cambiamento in Calabria.

Certamente, la convocazione delle primarie istituzionali ha alimentato un forte dibattito all’interno delle forze politiche calabresi, già alle prese con gli assestamenti che deriveranno dalla definizione del quadro politico nazionale. Infatti, vari esponenti del Pd calabrese e di altre forze del centrosinistra, come Articolo 1, hanno auspicato una riproposizione, alle prossime Regionali in Calabria, dell’intesa tra democrat e Movimento 5 Stelle, ma questa ipotesi è, almeno per il momento, decisamente esclusa dai pentastellati, che hanno ricordato le tante battaglie fatte in questi anni contro la Giunta Oliverio e in più occasioni, attraverso i loro portavoce più rappresentativi, hanno ribadito l’intenzione di correre in autonomia dicendosi pronti a fare alleanze solo con liste civiche.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, Mirarchi sul quartiere Lido: ci sono ritardi, ma arriveranno le risposte

manfredi

Zuccatelli è già nella bufera, il Codacons diffida Speranza: “Lo rimuova”

Mimmo Famularo

Regionali, Siclari: “FI primo partito. Centrosinistra ha fallito”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content