Calabria7

Salvini a Catanzaro: “Scegliete la Lega, dite basta a vergogne simili” (SERVIZIO TV)

Il segretario della Lega Matteo Salvini ha parlato con i giornalisti a Catanzaro a margine di un’iniziativa elettorale per le Regionali: “Evitiamo l’assenteismo”

“Domenica la Calabria, scegliendo la Lega, sceglierà il futuro, vergogne come queste non saranno più possibili”. Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, in merito alla misura cautelare disposta dalla procura nei confronti di 13 dipendenti dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria, in servizio nel polo sanitario di Taurianova, che giocavano alle slot, facevano la spesa e altre attività nell’orario di lavoro. Successivamente Matteo Salvini ha parlato con i giornalisti a Catanzaro a margine di un’iniziativa elettorale per le Regionali.

Ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulle dimissioni annunciate da Di Maio quale capo politico M5s, Salvini ha risposto: “Non commento le scelte personali e i problemi degli altri partiti. E’ Grillo che, abbracciando il Pd, ha tradito la voglia di cambiamento di milioni di italiani. Io incontro quotidianamente, in Calabria e in Emilia Romagna, tantissimi elettori che hanno visto nei 5 stelle una speranza di cambiamento. Una volta che Grillo li ha portati a sinistra e li ha portati con il Pd sono rimasti delusi e quindi sceglieranno l’unico cambiamento rimasto, che è la Lega. Poi, non commento le scelte personali, e – ha concluso il leader della Lega – auguri”.

“Protesta Tunisi? Non guardo a carta identità”

“Per me uno spacciatore può essere milanese o finlandese, io la droga la combatto sempre e comunque”. A margine delle polemiche suscitate dal video che lo ritrae mentre citofona a una famiglia di presunti spacciatori in Emilia, i giornalisti hanno chiesto a Matteo Salvini un commento sulla protesta del Parlamento tunisino nei suoi confronti. “Se una mamma che ha perso un figlio per overdose di droga denuncia lo spaccio a cielo aperto che rovina altri ragazzi, io faccio tutto quello che è possibile per dare voce a questa mamma, perché – ha rilevato il segretario della Lega – una mamma che ha perso il figlio merita sostegno. E la lotta alla droga dovrebbe unire tutte le forze politiche. Poi, è pieno di spacciatori anche italiani, eh, io non vado a guardare la carta d’identità di uno che spaccia. Uno che spaccia – ha concluso Salvini – deve andare in galera, punto”.

Nel video la contestazione contro Salvini a Serra San Bruno.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

FIG Catanzaro: “Politica si riappropri del ruolo guida del consiglio comunale”

Mirko

Lavoro, Ferrara (M5S) vuole stabilizzazione Lsu Calabria

Mirko

Furto a Catanzaro, in tre asportano cassaforte

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content