Calabria7

Regionali, si riunisce il tavolo del centrodestra: Occhiuto attende il via libera degli alleati

di Bruno Mirante – L’appuntamento è fissato per domani, mercoledì 12 maggio. L’atteso tavolo del centrodestra si riunirà per iniziare le interlocuzioni relative alla scelta dei candidati da schierare alle prossime amministrative e alle regionali calabresi. All’incontro non parteciperà il leader della Lega Matteo Salvini il quale ha annunciato l’assenza per la preparazione dell’udienza del caso-Gregoretti, in agenda venerdì 14 maggio a Catania, mentre come di consueto Silvio Berlusconi delegherà il coordinatore nazionale Antonio Tajani. Sarà presente invece Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia, il partito più in salute (secondo i sondaggi) della coalizione che certamente farà pesare agli alleati la propria forza politico-elettorale.

Al centro dell’incontro di domani vi sarà anzitutto la scelta del candidato da schierare nella città di Milano con la candidatura di Gabriele Albertini che pare tutt’altro che tramontata e che gode del sostegno non solo della Lega ma anche di Forza Italia. “Già domani ci sarà una riunione tra i responsabili del centrodestra per individuare i candidati di capoluoghi di provincia delle città più importanti, poi la prossima settimana ci sarà una riunione con Salvini e Meloni per individuare i candidati delle grandi città, noi siamo favorevoli a Bertolaso a Roma e mi auguro che ci ripensi Albertini a Milano, sono due ottimi candidati che rappresentano un mondo civico, che vanno un po’ al di là di confini dei partiti e questo permetterebbe al centrodestra di poter governare con figure civiche le due grandi città italiane”. Queste le dichiarazioni rilasciate da Tajani a Rtl 102.5. “Siamo al lavoro anche per le città di Torino, Napoli e Bologna – ha proseguito l’esponente forzista -, a Torino si va verso la candidatura di Damilano che è un imprenditore al di fuori dei partiti ma di area centrista, è un civico e noi pensiamo che i movimenti civici debbano essere protagonisti di una nuova stagione e che ovviamente si riconoscano nei valori di centrodestra”. Tuttavia, si tratta di un incontro preliminare e appare difficile che già domani si giunga alla designazione dei nomi dei candidati.

Lo stesso Salvini nella giornata di ieri ha osservato: “Se i candidati ci saranno tra una o due settimane non è un problema, visto che si vota a ottobre. L’importante è che prima o poi ci siano”.

Per quanto riguarda le regionali in Calabria da parte dei vertici di Forza Italia la partita è considerata chiusa. Occhiuto dovrà ottenere il placet da parte di Meloni e Salvini mentre si fanno sempre più insistenti le voci di quanti vorrebbero come candidata la deputata catanzarese di Fratelli d’Italia Wanda Ferro. Tuttavia molto dipenderà dagli equilibri nazionali, per il momento la notizia è che finalmente è iniziato il dialogo. Magari da qui in avanti si comincerà a parlare anche di programmi.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, salgono a 11 i casi positivi a Mileto

Antonio Battaglia

Tirocinanti calabresi: “La Giunta Regionale continua a snobbare la nostra vertenza”

Antonio Battaglia

Calcio Dilettanti, il regolamento esclude la Vigor Lamezia dal ripescaggio in D

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content