Regione, ok della Giunta al piano di fabbisogno del personale: 14 mln per oltre 300 assunzioni

"Nei prossimi due anni la stabilizzazione di 24 figure lavorative con i requisiti della legge Madia e 230 assunzioni attraverso la valorizzazione delle esperienze di lavoro in Regione e in Azienda Calabria Lavoro"

La Giunta regionale della Calabria ha approvato, nella seduta di oggi pomeriggio, il nuovo piano di fabbisogno del personale della Regione per il triennio 2022-2024.Si tratta di un piano imponente, che prevede lo stanziamento di risorse pari a 14 milioni di euro, di cui 10 relativi all’emendamento “milleproroghe” Cannizzaro e 4 di capacità assunzionale della Regione. “Si tratta di un piano ambizioso e consistente – ha spiegato l’assessore all’Organizzazione e alle Risorse umane, Filippo Pietropaolo – in cui procederemo all’assunzione di un numero complessivo di oltre 300 lavoratori tra nuove assunzioni e stabilizzazioni. La Regione si doterà, inoltre, di nuovi 11 dirigenti e due dirigenti generali, interni ed esterni. Nello specifico, avremo nei prossimi due anni la stabilizzazione di 24 figure lavorative con i requisiti della legge Madia e 230 assunzioni attraverso la valorizzazione delle esperienze di lavoro in Regione e in Azienda Calabria Lavoro, così come previsto dall’emendamento Cannizzaro.Nel piano – ha aggiunto – sono stabilite, infine, 80 progressioni verticali e 43 ulteriori assunzioni per nuovi servizi ai cittadini”.

“Giudico fondamentale questa profonda riorganizzazione amministrativa della Regione su cui oggi la Giunta ha dato una forte accelerata”, ha dichiarato il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto.“Con il nuovo fabbisogno del personale – ha sottolineato – daremo più slancio alla macchina regionale con nuove assunzioni, molte stabilizzazioni e l’innesto di figure apicali nell’amministrazione.Una delle mie priorità è stata fin da subito quella di rendere produttivi i Dipartimenti e dare dignità a tanti lavoratori, giovani e precari.Ci attendono mesi impegnativi, e le sfide che abbiamo davanti vanno affrontate con determinazione, senza tentennamenti, e avendo una struttura burocratica in grado di supportare al meglio l’azione del governo regionale”, ha concluso il presidente Occhiuto.

“Giudico fondamentale questa profonda riorganizzazione amministrativa della Regione su cui oggi la Giunta ha dato una forte accelerata”, ha dichiarato il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto.“Con il nuovo fabbisogno del personale – ha sottolineato – daremo più slancio alla macchina regionale con nuove assunzioni, molte stabilizzazioni e l’innesto di figure apicali nell’amministrazione.Una delle mie priorità è stata fin da subito quella di rendere produttivi i Dipartimenti e dare dignità a tanti lavoratori, giovani e precari.Ci attendono mesi impegnativi, e le sfide che abbiamo davanti vanno affrontate con determinazione, senza tentennamenti, e avendo una struttura burocratica in grado di supportare al meglio l’azione del governo regionale”, ha concluso il presidente Occhiuto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si trova attualmente agli arresti domiciliari ed è accusato di aver perseguitato con diverse condotte una donna conosciuta nel corso di una cena
Il prossimo sabato 25 maggio l’incontro “Con Giorgia i giovani cambiano l’Europa”. Ci saranno i candidati alle elezioni europee
La squadra in Lombardia con un volo charter. Si trasferirà in una struttura vicino a Cremona per il ritiro prepartita abituale
L'imputato secondo l'accusa, si sarebbe fatto praticare rapporti orali da una minorenne in cambio di una somma di denaro
Operazione della Guardia di Finanza nel contrasto al lavoro sommerso. Scoperti dodici lavoratori completamente senza contratto
Torna a crescere la fiducia degli italiani verso le istituzioni, pubbliche e private, ma solo una parte raccoglie oltre la metà dei consensi
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
L'ordinanza sulla sicurezza dei bagnanti comprende i Comuni da Simeri Crichi a Monasterace fino alla foce del torrente Assi
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved