Calabria7

Resta in carcere l’uomo accusato di aver ucciso la moglie a Motta Santa Lucia

Rimmarà in carcere l’uomo di 49 anni, arrestato domenica e accusato dell’omicidio della moglie, avvenuto nella notte fra sabato a domenica a Motta Santa Lucia (LEGGI QUI). Si è tenuta stamattina l’udienza di convalida davanti al magistrato Emma Sonni e quest’ultima ha convalidato l’arresto decidendo per il mantenimento della custodia cautelare in carcere. Stando alle ricostruzioni, effettuate dai carabinieri della compagnia di Soveria Mannelli, l’uomo – un operaio di origine marocchina – nella tarda serata di sabato, al termine di una lite, avrebbe aggredito fisicamente la moglie, all’interno della camera da letto dell’abitazione, soffocandola. È stato lo stesso indagato a rivelare l’azione compiuta al proprio datore di lavoro. Quest’ultimo, appresa la notizia, ha subito allertato i carabinieri, prontamente accorsi sul posto. E’ stato subito fermato con l’accusa di omicidio volontario aggravato ai danni della consorte convivente, anche lei di nazionalità marocchina.

L

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Allerta rossa, a Catanzaro scuole chiuse. Abramo: squadre pronte

manfredi

Nuovo furto in una chiesa della provincia di Vibo, rubato tutto l’oro

Maria Teresa Improta

Omicidio Rosso, sit-in in Piazza Matteotti a Catanzaro

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content